Quando parliamo di amore e di relazioni durature nel mondo animale molto spesso facciamo riferimento ai mammiferi, esiste però una specie, appartenente ad un'altra classe, che sa come commuovere anche i meno romantici: stiamo parlando degli albatros. Questi uccelli fanno parte dell'ordine Procellariiformes e formano coppie monogame che durano tutta la loro vita.

Quando parliamo di “tutta la vita” ci riferiamo ad un periodo che può superare anche i 50 anni: quanti di noi hanno la fortuna di incontrare una persona con la quale condividere così tanto tempo?

Gli albatros si incontrano una volta raggiunta la maturità sessuale, intorno ai 7 anni di età, quando la femmina corteggia il maschio con suoni e danze particolari. Una volta formata l'unione, i due si accoppiano per dare alla luce un unico uovo. Il figlio impiega circa 40 settimane prima di riuscire a spiccare il volo, un volo che durerà anni: gli albatros infatti sono in grado di volare per molto tempo (da 5 a 10 di seuigto) prima di toccare nuovamente terra.

Le coppie di albatros si separano di nuovo per lunghi periodi di volo, quando giunge il momento però fanno ritorno nel loro luogo di accoppiamento dove, tra i molti albatros, riescono a ritrovare il loro compagno. Il momento dell'incontro è caratterizzato da canti e danze, maschio e femmina strofinano le teste una contro l'altra, cinguettano e con il becco si “massaggiano” il piumaggio, una sorta di grooming accompagnato da abbracci e urla ai quali segue l'accoppiamento vero e proprio.

 

Dietro al romanticismo di simili relazioni si nasconde, neanche troppo, una necessità adattativa. Per quanto all'apparenza il momento dell'incontro possa sembrarci estremamente carico di emozioni, nella realtà dei fatti non sappiamo se il legame tra questi esemplari sia anche sentimentale o unicamente legato alla riproduzione. I rapporti di coppia duraturi infatti, nel mondo animale, di solito nascono quando, per allevare il neonato, sono necessari entrambi i genitori.