Se per noi la scusa al sovrappeso sono “le ossa pesanti”, per i cani di razza Labrador, la giustificazione si cela nei geni. Uno studio della University of Cambridge, intitolato “A Deletion in the Canine POMC Gene Is Associated with Weight and Appetite in Obesity-Prone Labrador Retriever Dogs” e pubblicato su Cell Metabolism, ha scoperto infatti una variante genetica associabile alle caratteristiche estetiche e alimentari di questi 4 zampe. Accusati di essere grassi e golosi, i Labrador sono amati per la loro energia e per la mole che si portano dietro creando scompiglio ovunque passino. Energici, allegri, affettuosi e ottimisti, i Labrador fanno spesso disperare i proprietari a causa della loro fissazione per il cibo.

Perché i Labrador Retriever sono grassi
La variante genetica
Come evitare che i cani diventino grassi

L'alimentazione industriale, spesso ipercalorica, associata alla scarsa attività fisica a cui i Labrador (che ricordiamo essere in realtà cani da lavoro e non da divano) ormai sono destinati sono sicuramente valide giustificazioni alla forma fisica sempre più rotonda di questi cani, ma non le uniche. I ricercatori spiegano infatti di aver analizzato 310 cani tra Labrador e non e di aver scoperto, nel 23% dei soggetti Labrador, una variante genetica, detta POMC, associata al sovrappeso, all'obesità e all'appetito tipici di questa razza e responsabile di un incremento di circa 1,9kg rispetto alla media.

La variante genetica può dunque spiegarci come mai questi cani siano così cibo-dipendenti, però non deve essere considerata una giustificazione per i proprietari. Come dimostra lo studio non tutti i Labrador hanno questa mutazione, e non tutti i Labrador infatti sono “grassi”.

Sta ai proprietari riuscire a gestire le passeggiate in modo che i cani possano fare la giusta quantità di attività fisica, educarli in modo da poterli liberare dal guinzaglio così da agevolarli nei movimenti e gestire adeguatamente il momento dei pasti, ad esempio evitando di dare cibo dal tavolo, abitudine che di per sé può anche non essere problematica, ma lo diventa nel momento in cui abbiamo a che fare con un cane particolarmente fissato con il cibo. Insomma, come per qualsiasi cane, di razza o meticcio, sta ai proprietari assumersi le responsabilità delle condizioni fisiche del proprio amico a 4 zampe.