Fumare fa crescere la pancia
in foto: Fumare fa crescere la pancia

La paura di molte persone che vorrebbero smettere di fumare è quella di prendere peso una volta eliminata la sigaretta. Capita spesso infatti che, per distogliere il proprio cervello dalla voglia di fumare, si decida di optare per uno snack, di solito ipercalorico, con il tempo però, questa fame impulsiva finisce per far ingrassare al punto da far quasi rimpiangere il tabacco.

Secondo uno studio pubblicato dalla University of Glasgow, in realtà il fumo stesso sarebbe associato ad una generale perdita di peso eccezion fatta per il punto vita. I dati raccolti da 29 studi, che hanno coinvolto un totale di 150 mila partecipanti e mostrano abitudini, peso e circonferenza della vita dei fumatori, evidenziano come in alcuni pazienti un numero maggiore di sigarette fumate corrispondesse ad un minore indice di massa corporea (BMI).

Allo stesso tempo però a questo minor BMI era associata una circonferenza vita maggiore rispetto a quella misurata in soggetti non fumatori con lo stesso BMI. Secondo i ricercatori, il fumo delle sigarette induce il corpo a produrre più grasso proprio nel punto vita che è la stessa zona in cui si tende ad accumulare massa grassa una volta smesso con il vizio del tabacco.

Non è ancora chiaro come questo sia possibile e solo studi futuri potranno fare fornire spiegazioni. Resta comunque utile essere consapevoli di questa mutazione sia per le persone che hanno intenzione di iniziare a fumare che per quelle che invece vogliono smettere.

I motivi per i quali gli ex fumatori ingrassano riguardano quindi soprattutto i vizi sostitutivi che si introducono nella quotidianità per non pensare al bisogno di tabacco. L'aumento di peso può essere però controllato con uno stile di vita sano che implica una dieta varia e regolare attività fisica ed è comunque meno preoccupante per la nostra salute rispetto ad eventuali danni che potrebbe invece provocare il vizio delle sigarette.