Buone e cattive notizie arrivano dallo Lucayan Archipelago, Bahaman, dove è stata scoperta una nuova specie di boide, una famiglia di serpenti, che è già fortemente a rischio estinzione. A darne notizia è il professore di biologia Graham Reynolds che, con un team dell'Harvard’s Museum of Comparative Zoology, ha avuto la possibilità di scoprire questo animale durante una spedizione proprio nell'arcipelago. Era dal 1940 che in questa zona non veniva scoperta una nuova specie di boa.

Il nome che hanno dato a questo splendido esemplare è Chilabothrus argentum, Boa Argentato, per il suo tipico colore, ed è stato inserito nel genere Chilabothrus, tipico dei Caraibi, della famiglia Boidae. “Abbiamo scoperto questa specie adesso che è sull'orlo dell'estinzione, ma abbiamo l'opportunità di intervenire per evitare che ciò avvenga”, ha dichiarato Reynolds che ha scoperto il Boa Argentato lo scorso luglio 2015.

Il team di ricercatori si trovava durante una spedizione notturna alla ricerca di rettili su un paio di isole disabitate, quando ha scoperto il Boa Argentato. Il suo colore e la sua forma hanno immediatamente fatto supporre ai biologi che si trovavano di fronte ad una nuova specie e i campioni analizzati ne hanno confermato il sospetto. Durante il primo viaggio gli scienziati hanno avuto modo di incontrare sei esemplari, uno dei quali è stato ritrovato sulla testa di Reynold durante la notte. Durante la seconda spedizione invece, tenutasi lo scorso ottobre 2015, 14 sono stati i serpenti ritrovati e marchiati in modo da essere rintracciati come previsto dalle misure utili alla conservazione della specie.

Per quanto capiti spesso di scoprire nuove specie di rane o di lucertole, spiega l'esperto mondiale di boa Robert Henderson, è invece raro riuscire ad incontrare nuove specie di serpenti. Per questo motivo il Boa Argentato rappresenta un'importante scoperta scientifica che gli scienziati cercheranno di preservare.

[Foto copertina di UNC Asheville]