Stavi masticando un chewing gum e per sbaglio lo hai ingoiato? I ricercatori dell'American Chemical Society ci spiegano che fine abbia fatto e perché non devi preoccuparti. Quando eravamo bambini ci veniva detto di non ingoiare le gomme da masticare altrimenti queste sarebbero rimaste per anni e anni all'interno del nostro stomaco e, nel peggiore dei casi, si sarebbero appiccicate alle pareti dell'intestino. La realtà dei fatti è però che i chewing gum, per quanto difficili da digerire, vengono comunque espulsi dal nostro corpo nel giro di poco tempo.

Partiamo con il dire che i chewing gum sono prodotti dolciari realizzati in modo da essere masticati per qualche ora e sono composti da gomma base, una gomma naturale. Chiarito questo possiamo proseguire analizzando cosa avvenga normalmente durante il processo digestivo che si attiva quando mangiamo:

  1. il primo step è di tipo meccanico, come tutti sappiamo i nostri denti, con la collaborazione della lingua, fanno a pezzetti il cibo che poi viene deglutito e “spedito” attraverso il tratto digerente fino allo stomaco dove incontra il succo gastrico;
  2. il secondo step riguarda la separazione delle sostanze. Nella nostra saliva, così come nei succhi gastrici e nell'intestino, sono presenti alcuni enzimi che separano i grassi dall'olio e dal formaggio, i carboidrati dalla pasta e dalla pizza e le proteine dalla carne, ma che non sono sufficientemente forti da agire sulle gomme da masticare;
  3. il terzo step invece riguarda gli acidi presenti nel nostro stomaco e sono composti da acido cloridrico e sali che trasformano il cibo in un impasto che può attraversare l'intestino prima di venire espulso alla toilette.

Nel caso dei chewing gum però, che sono composti da gomma, zucchero, sapori e altre sostanze, il processo digestivo è più complicato: la gomma infatti non è facilmente distruttibile (come dimostrano ad esempio gli pneumatici). Accade quindi che il primo step della masticazione sia inefficace e ci ritroviamo con una palla di chewing gum nello stomaco. Qui gli enzimi fanno il possibile per eliminare i carboidrati, gli oli e l'alcol, ma non possono intervenire sui polimeri, le macromolecole di cui è fatta la gomma. Stesso discorso vale per gli acidi.

Niente panico, questo non significa che la gomma da masticare che avete ingoiano a 7 anni sia ancora lì. Ad intervenire in questo caso sono infatti i muscoli che spingono la gomma da masticare attraverso l'intestino e poi, come potete immaginare, fuori dal vostro corpo nel giro di qualche giorno.