L’accoppiamento dei serpenti richiede molte energie
in foto: L’accoppiamento dei serpenti richiede molte energie

Uno studio canadese si è chiesto quanta energia sprechino i serpenti per assicurarsi che la femmina con la quale si sono accoppiati non possa essere messa incinta da altri maschi. Il processo riproduttivo dei serpenti, in particolare del giarrettiera dai fianchi rossi, prevede la formazione di una “bolla gelatinosa di seme coagulato” che, dopo il rapporto sessuale, viene inserita nella femmina per evitare che il seme fuoriesca e che il seme di altri maschi possa passare oltre.

In questo modo i maschi cercano di assicurarsi che l'accoppiamento vada a buon fine. Ovviamente tutto questo procedimento richiede molte energie. Per quantificarle, gli studiosi hanno analizzato il comportamento di 48 serpenti maschi messi a contatto con un gruppo di femmine, alla metà delle quali è stato bloccato l'accesso agli organi riproduttivi. I maschi che entravano in contatto con queste ultime non riuscivano a completare il processo riproduttivo con l'inserimento della ‘bolla', ma questo non impediva loro di continuare a provare ad accoppiarsi.

Questo comportamento ha permesso ai ricercatori di separare l'energia spesa per il corteggiamento e l'accoppiamento e quella invece per la formazione della ‘bolla'. I dati raccolti hanno evidenziano un incremento del 50% del consumo di energia nei serpenti durante la stagione riproduttiva.

L'energia consumata dal maschio per la creazione del cumulo gelatinoso è risultata essere la stessa utilizzata dalla femmina in un singolo giorno di gravidanza. Inoltre, i serpenti più piccoli utilizzano una quantità di energia otto volte superiore a quella dei soggetti più grandi. Verrebbe da chiedersi perché non aspettino di crescere, prima di riprodursi, evitando così questo grande consumo di energia. I ricercatori spiegano che l'inverno a Manitoba, in Canada, dove vivono i Thamnophis sirtalis parietalis, è particolarmente freddo e non sempre i serpenti sopravvivono. Per questo probabilmente il loro pensiero è “meglio consumare più energie ora, che rischiare di non accoppiarsi mai”.

[Foto copertina di Wikipedia.org]