Durante particolari temporali possiamo assistere ad un fenomeno meteorologico che si chiama downburst, che non è una tromba d'aria. Vediamo insieme cos’è questa ‘esplosione’ d’aria molto distruttiva e in quali condizioni si forma e perché. Ecco cosa c’è da sapere sul downburst, dove si verifica in Italia, cosa vuol dire la sua traduzione e perché non è una tromba d'aria.

Credit: NOAA Photo Library, NOAA Central Library; OAR/ERL/National Severe Storms Laboratory (NSSL)
in foto: Credit: NOAA Photo Library, NOAA Central Library; OAR/ERL/National Severe Storms Laboratory (NSSL)

Downburst, cos’è

Il downburst è un fenomeno meteorologico che si può formare durante un temporale quando la corrente discensionale, downdraft, è molto forte e raggiunge il suolo schiantandosi violentemente su questo e provocando uno ‘scoppio’ (burst appunto), a questo punto l’aria si espande orizzontalmente a velocità variabile e provocando raffiche di vento potenti.

Downburst, perché si forma

I downburst si forma durante i temporali, questi sono caratterizzati da due correnti d’aria principalmente, una calda dal basso verso l’alto, updraft, e una fredda dall’alto verso il basso, downdraft. Nel caso del downburst, succede che il downdraft esce dalla nube e si schianta al suolo creando una colonna d’aria fredda che contiene anche la pioggia. Una volta colpito il suolo, il downburst ‘esplode’ in tutte le direzioni in modo lineare.

Downburst e tromba d’aria, differenze

Il downburst non è una tromba d’aria, anche se in molti li confondono. Abbiamo detto che il downburst è una corrente d’aria fredda che precipita al suolo provocando forti venti molto dannosi. La tromba d’aria invece è un vortice di aria legato all’updraft, una colonna molto rapida che crea danni all’area circoscritta che include nel suo vortice.

La traduzione di ‘downburst’

Se per noi italiani è più complesso cogliere il senso del termine ‘downburst’, la sua traduzione dall’inglese può darci una mano. La parola downburst si divide tra ‘down’ quindi ‘giù’ e ‘burst’ quindi ‘scoppio’, e infatti il downburst è caratterizzato da uno scoppio provocato proprio dal flusso di aria fredda che dall’alto raggiunge il suolo prima di espandersi.

Il downburst in Italia, città e aree

Il downburst è un fenomeno meteorologico che può presentarsi anche in Italia, da Milano a Brescia, passando per Padova, fino a Bologna, così come al centro e al sud.

Tipologie di downburst

I downburst si differenziano per alcune caratteristiche:

  • Microburst, quanto l’area interessata è inferiore a 4 chilometri di diametro e per un periodo di 2-5 minuti
  • Macruburst, quando le dimensioni sono superiori e possono contenere più microburst
  • Wet downburst, si presentano durante i rovesci e si possono notare perché implicano bande di pioggia o grandine che scendono dall’alto nel cumulonembo
  • Dry downburst, si presentano in concomitanza di nubi che si formano dal surriscaldamento del terreno che impedisce alla pioggia di raggiungere il suolo, perché evapora prima.