Dormire con una luce artificiale accesa, come quella della TV o del computer, incrementa il rischio obesità per le donne che ingrassano fino a cinque chili in più. Questo è ciò che sostengono i ricercatori che ci spiegano come siano giunti a questa conclusione e come sia possibile.

Lo studio. Gli scienziati hanno analizzato i dati raccolti da 43.722 donne attraverso questionari utili ad identificare i fattori di rischio per il cancro al seno e altre malattie e l’eventuale presenza di luce durante le ore di sonno, che fosse una piccola luce notturna, la luce fuori dalla stanza, o una luce o un televisore nella stanza. Le partecipanti, di età compresa tra 35 e 74 anni, non avevano precedenti di cancro o malattie cardiovascolari e non erano lavoratrici a turni, che dormivano di giorno o in gravidanza all'inizio dello studio. Prendendo in considerazione il peso, l'altezza, la circonferenza della vita e dell'anca e l'indice di massa corporea per tutto il corso dello studio durato cinque anni, gli scienziati sono stati in grado di valutare il rischio obesità e l'aumento di peso nelle donne esposte alla luce artificiale di notte e di mettere in confronto queste informazioni con quelle relativa a donne che invece dormivano al buio.

Attenzione alla luce artificiale, fa ingrassare. I dati raccolti hanno portato i ricercatori a concludere che l'uso di una piccola luce notturna non è associato all'aumento di peso, mentre, per le donne che dormivano con una luce o un televisore acceso (o un computer) avevano il 17% di probabilità in più di ingrassare di 5 chilogrammi nell’arco di cinque anni.

Com’è possibile. Gli esperti spiegano che i lampioni, le insegne al neon sul retro dei negozi la cui luce raggiunge le nostre stanza da letto e altre fonti di luce possono ridurre il rilascio di melatonina, l'ormone del sonno, e disturbare il ciclo naturale di 24 ore di luce-buio dei ritmi circadiani. Insomma, per evitare di prendere peso, il consiglio per le donne, perché per ora solo su di loro è stato effettuato lo studio, è quello di evitare di andare a dormire con luci artificiali nella stanza.