I ricercatori non hanno dubbi, due dei sette cuccioli nati da un’esemplare di quattro anni di levriero irlandese sono gemelli monozigoti. Se per noi la notizia può sembrare banale, in realtà ci troviamo di fronte al primo caso al mondo di fratelli identici nei cani, o comunque al primo caso certificato scientificamente. I nomi assegnati ai due cuccioli sono Cullen e Romulus, sono nati per mano del dottor Kurt de Cramer presso la South Africa's Rant en Dal Animal Hospital in Mogale City e oggi godono di ottima salute.

La scoperta, o per meglio dire l’ipotesi, è avvenuta durante il parto quando il veterinario, mentre stava seguendo le procedure necessarie per il cesareo, ha notato che due cuccioli erano collegati con il funicolo ombelicale alla stessa placenta. Il sospetto che si trattasse di gemelli monozigoti si è fatto sempre più certezza quando il medico ha constatato che gli esemplari erano dello stesso sesso e con caratteristiche estetiche identiche. Gli altri cinque fratellini invece sono stati estratti ognuno dalla propria placenta, come avviene normalmente.

Per avere la conferma che si trattasse di monozigoti (che cioè arrivano da una singola cellula uovo fecondata da uno spermatozoo), i medici hanno aspettato che i piccoli avessero due settimane di vita per analizzarne il DNA, che è infatti risultato identico. Insomma, Cullen e Romulus sono due levrieri irlandesi gemelli che passeranno alla storia per aver dimostrato che casi simili sono possibili anche nei cani.

I ricercatori, che sul giornale “Reproduction in Domestic Animals” hanno pubblicato lo studio intitolato “The first case of genetically confirmed monozygotic twinning in the dog”, spiegano che i parti gemellari non sono rari visto il numero di cuccioli per gravidanza, ciò che però, fino ad oggi, non era mai stato dimostrato era la possibilità che anche tra i cani esistessero i gemelli monozigoti.