Fare il possibile per essere felici, in fin dei conti, è un rischio perché può renderci infelici: il paradosso è stato messo in evidenza dai ricercatori della Rutgers University che insieme a quelli della University of Toronto Scarborough hanno studiato gli effetti di questa strana condizione che viene a crearsi per molti di noi.

Lo studio. Per giungere alla loro conclusione, i ricercatori hanno condotto quattro diversi studi attraverso i quali hanno indagato sugli effetti della ricerca della felicità, così come si sono chiesti se lo stato di felicità di una persona possa influenzarne la percezione del tempo. Per riuscire in questo scopo, gli esperti hanno chiesto ad alcune persone di valutare il loro livello di felicità (o raggiungimento della felicità) e il tempo libero a disposizione.

I risultati. Dai dati raccolti è emerso che la percezione del tempo di una persona è influenzata dalla ricerca della felicità, che spesso è irraggiungibile. La sensazione generale è che il tempo libero a nostra disposizione sia scarso.

Il tempo e la felicità. Secondo gli esperti, il tempo sembra quasi sparire quando la felicità viene vista come un obiettivo. “Questa scoperta va ad aggiungersi alle teorie secondo cui, ironicamente, la ricerca della felicità alla fine minacci il nostro stato di benessere” spiegano i ricercatori.

Perché preferiamo gli oggetti alla felicità. I ricercatori spiegano che di solito ci viene più facile fare shopping per essere felici che fare esperienze vere e proprio poiché il tempo che utilizziamo per comprare un oggetti è più definito e definibile di quello che ci potrebbe servire per intraprendere, ad esempio, un'avventura. E non solo. La sensazione che proviamo di non avere sufficiente tempo per noi stessi, ci porta a dedicare meno attenzioni agli altri e a praticare volontariato.

Come essere felici. Secondo gli esperti il segreto della felicità sta nel cercare meno di raggiungere la felicità, vista come un obiettivo senza fine, e nel dedicarsi a obiettivi raggiungibili che ci danno più tempo libero di fatto rendendoci più felici. Insomma verrebbe da pensare che per essere felici, dovremmo semplicemente smettere di cercare la felicità e goderci il tempo che abbiamo a nostra disposizione.

Lo studio. La ricerca, intitolata "Vanishing time in the pursuit of happiness", è stata pubblicata su Psychonomic Bulletin & Review.