I piccoli gesti son quelli che ci fanno capire che amiamo e che siamo amati, insomma poche chiacchiere e molti fatti, questo è ciò che cerchiamo dall'amor per poterlo chiamare tale. I ricercatori del Penn State's College of Health and Human Development si sono chiesti come le persone capissero di essere innamorate o di ricevere amore e i risultati della loro ricerca sono stati pubblicati sulla rivista Journal of Social and Personal Relationships.

Lo studio. Per giungere alle loro conclusioni, i ricercatori hanno chiesto ad un gruppo di 495 persone di rispondere ad un questionario su come sentirsi o no innamorati in 60 scenari differenti: le situazioni includevano, per esempio, azioni positive come accarezzare un animali, scenari neutri, come stare in natura, e situazioni negative, come qualcuno che si comporta in maniera possessiva.

I risultati. Dai datiraccolti è emerso che ciò che fa sentire innamorati e amati sono le azioni e il comportamento, molto più delle espressioni verbali: insomma, i fatti non le dichiarazioni a parole ci fanno davvero parlare d'amore. Per fare un esempio, i partecipanti hanno ritenuto ‘amore' le coccole di un bambino e non amore le sole parole ‘ti amo'. “Le persone – spiegano i ricercatori – sono d'accordo nel ritenere più autentici coloro che fanno gesti d'amore rispetto a coloro che invece si limitano alle parole”.

Cosa non è amore. Una volta chiarito cosa per la maggiorparte di noi possa essere considerato ‘amore', i ricercatori si sono chiesti anche cosa non lo fosse. Dai dati raccolti è emerso che le persone non vedono come atto d'amore il controllo da parte del partner.

Donne vs uomini. I ricercatori ci fanno sapere inoltre che dal loro studio emergono alcune differenze tra uomini e donne in relazione all'idea di ciò che è considerato ‘amore' e tali da rendere difficili i rapporti di coppia: “Potrebbe non essere saggio iniziare un rapporto supponendo di credere entrambi cosa significhi o meno amare ed essere amati”. Insomma, prima di dare per scontata l'idea che il nuovo partner ha dell'amore, dovremmo parlarne, così da evitare un rapporto che non sia in sintonia.