I maiali nuotatori delle Bahamas, quelli che abbiamo imparato a conoscere attraverso video e fotografie online, sono a rischio. Dalla Big Major Bay arriva la notizia della morte di otto esemplari, circa la metà di quelli che dovrebbero vivere sull’isola, in particolare sulla Pig Beach. Il motivo dei decessi ancora non è chiarissimo, varie sono le ipotesi e, probabilmente, tutte insieme sono la vera causa. Inizialmente si pensava che i maiali fossero morti in seguito all’abuso di alcol offerto dai turisti, sull’isola infatti è possibile entrare gratuitamente e liberamente in contatto con questi animali che, ormai, sono abituati all’uomo dal quale sanno che possono ottenere cibo.

Proprio questa fiducia però potrebbe essere la vera causa del loro decesso. Sembrerebbe infatti che gli animali fossero pieni di sabbia quando sono morti: l’ipotesi è che l’abbiano mangiata insieme al cibo recuperato dalla spiaggia e lasciato dai turisti apposta. Ultimamente i maiali avrebbero lasciato più volentieri la foresta, per preferire la spiaggia, dove, grazie all’uomo, riuscivano a mangiare di più.

Un’altra teoria è legata alla fonte dalla quale erano soliti bere: il caldo anomalo l’avrebbe prosciugata e questo avrebbe ridotto l’acqua a disposizione dei maiali.

Molto più probabilmente, la causa della morte dei maiali è un mix di tutte le ipotesi. Quel che salta più all’occhio però è l’attuale necessità di dare più regole ai turisti onde evitare di distruggere l’ecosistema dell’isola e per garantire ai maiali un futuro più roseo.

Ma come ci sono arrivati questi maiali sull’isola? La domanda è lecita, la risposta, anche in questo caso, però non è certa. Si pensa che alcuni marinai possano averli portati sull’isola dove non sono più tornati per mangiarseli e così i maiali si sono riprodotti e hanno messo definitivamente le loro radici.

[Foto da Wikipedia]