Le immagini hanno attirato l'attenzione di milioni di utenti: un ragno enorme che trascina un topo più grande di lui e la cui fine possiamo prevederla. Ma chi è questo ragno? E come fa a trascinare un animale tanto grande e pesante con così tanta facilità? Scopriamo insieme chi è il ragno cacciatore e perché non è pericoloso per gli esseri umani.

Dalla città di Coppabella, nel Queensland, in Australia, giungono le immagini postate su Facebook da Jason Womal che racconta di aver incontrato la vicina poco prima di andare a casa dal lavoro e di essere stato invitato ad osservare “qualcosa di davvero figo”: un ragno cacciatore con una preda in bocca, un topo inerme lungo quasi 50 centimetri, coda compresa. L'esemplare è stato ribattezzato Hermie, ma come è riuscito in questa impresa?

Chi è il ragno cacciatore

Il ragno cacciatore, la specie a cui si suppone appartenga il ragno protagonista del video, è conosciuto per la rapidità e l'abilità venatoria ed è chiamato anche “ragno granchio gigante” proprio per le sue dimensioni e il suo aspetto: si tratta infatti di esemplari lunghi 30 centimetri, con otto zampe e un corpo relativamente consistente. La famiglia di appartenenza di questo ragno è la Sparassidae e potete incontrarlo in Australia, dove abbondano, in Nuova Zelanda, in Asia sudorientale, in Africa meridione e in alcune aree del Mediterraneo.

Il morso del ragno cacciatore

Il ragno cacciatore ha un morso velenoso, ma non pericoloso per l'essere umano. Questi esemplari iniettano nelle loro prede un veleno che le immobilizza e ne rende più agile il trasporto. Quanto a noi, dicevamo appunto che non è pericoloso, il veleno può provocare dolore e fastidi che passano nel giro di pochi giorni. Inoltre, il ragno cacciatore raramente attacca l'uomo, se lo fa è per difendersi, quindi evitate di andare a dargli fastidio.

Il ragno cacciatore amico dell'uomo

Oltre a non essere pericoloso, il ragno cacciatore è spesso considerato un valido aiuto domestico viste le sue prede preferite, che di solito sono insetti di grosse dimensioni. In questo caso il ragno sta trasportando eccezionalmente un topo per questo l'ipotesi più probabile è che l'animale fosse già morto e il ragno ne stesse approfittando.

Un ragno senza ragnatela

Un'altra particolarità del ragno cacciatore è che non si costruisce le ragnatele, ma vive in piccole tane dove si ripara per mangiare con tutta calma le sue prede.