115 CONDIVISIONI
24 Marzo 2015
18:33

Che tipo di capo hai? Ecco come manipolarlo a tuo favore

Non è semplice essere il capo, ma neanche avere a che fare con un direttore che non sa fare il suo lavoro. Ecco una mini guida utile a comprendere i vari tipi di boss che esistono e come fare in modo di neutralizzare il loro comportamento a vostro favore.
A cura di Zeina Ayache
115 CONDIVISIONI
Il capo tiranno non ascolta nessuno
Il capo tiranno non ascolta nessuno

Boss, capo, responsabile: questi i termini per definire il lavoratore che gestisce il personale di un'azienda o di un settore. Spesso vittima di chiacchiere maligne, il capo è direttamente responsabile di come viene visto dai suoi collaboratori. Se porsi di fronte ai dipendenti non è semplice, ancor più difficile è essere uno di quei lavoratori che finisce per non impegnarsi al meglio delle proprie capacità proprio a causa del carattere del boss.

Lavoratori e persone di successo

Le persone di successo, spiega il Dott. Travis Bradberry, Presidente di TalentSmart, sono in grado di gestire a proprio favore anche le situazioni più spiacevoli, come ad esempio avere un capo non adatto al ruolo che ricopre. Ecco perché ha elencato i tipi di boss che potremmo incontrare durante i molti anni di lavoro che ci aspettano e quali strategie attuare per riuscire ad ottenere ciò che desideriamo anche da coloro che non sono carismatici, che non sanno gestire un gruppo di lavoro e che non sanno delegare.

L'amico fuori luogo

Ci sono capi che vogliono essere vostri amici, che cercano di coinvolgervi in improbabili uscite dopo l'orario di lavoro o che si divertono a fare del gossip sui collaboratori. Cercano di utilizzare l'influenza che potrebbero avere sui dipendenti per farsi nuovi amici e mettono zizzania, creando situazioni imbarazzanti.
Come comportarsi: imparate a mettere dei paletti senza farvi intimidire. Potete essere amichevoli durante il giorno, evitando di uscire con lui per un drink post ufficio. Cercate di essere coerenti e di mantenere le distanze, solo così potete mantenere una relazione sana con lui, o lei.

Il micromanager

Il capo super pignolo ha dipendenti frustrati
Il capo super pignolo ha dipendenti frustrati

Questo è il classico capo che vi fa sentire costantemente sotto osservazione. È la tipica persona che pensa di saper fare qualsiasi cosa meglio di chiunque, è troppo attenta ai dettagli e fa sentire frustrati, scoraggiati e a disagio i dipendenti.
Come comportarsi: dimostratevi flessibili, attenti ai dettagli e pronti a comunicare. Cercate di anticipare le possibili correzioni, limitando al minimo gli errori. Capi come questi cercano sempre e comunque di porre la loro attenzione sui dettagli più insignificanti, non fatevi scoraggiare, è un loro problema, non un vostro.

Il tiranno

Il padre padrone, colui il quale fa di tutto per screditare il proprio interlocutore al fine di accrescere il proprio ego. Il suo obiettivo è il potere e per ottenerlo è disposto ad intimidire tutti, perché vede i dipendenti non come collaboratori, ma come delinquenti pronti a soffiargli la posizione. Tratta le persone in modo diverso e predilige coloro che si dimostrano fedeli a lui.
Come comportarsi: fatevi rispettare ponendo le vostre idee in un modo che possa essere in linea con il suo, in questo modo lui si sentirà gratificato nell'ego. Scegliete con cura le battaglie per le quali lottare, fate in modo che ne valga la pena.

L'incompetente

Non è chiaro perché ricopra quel ruolo, ma sicuramente non è in grado di svolgere le mansioni per le quali è pagato. Il capo incapace è però bravo a farsi buoni collaboratori che riescono a riempire le varie lacune.
Come comportarsi: probabilmente avete più esperienze e capacità del vostro capo per questo, invece di sentirvi frustrati, dovete condividere le vostre conoscenze per far in modo di diventare il suo punto di riferimento.

Il robot

Il robot pensa che i propri dipendenti siano solo numeri
Il robot pensa che i propri dipendenti siano solo numeri

Il capo robot ragiona solo attraverso i dati raccolti e voi, per lui, siete solo pedine. Non ha interesse a stabilire una connessione con i dipendenti e pensa di conoscerli, e li giudica, solo attraverso i numeri.
Come comportarsi: per comunicare con un robot, dovete imparare la sua lingua. Ogni vostra idea dovrà essere accompagnata da dati e numeri, così come ogni lavoro che presentate. Dovete evitare di essere invadenti, ma insinuarvi piano piano, ad esempio cercate di parlare faccia a faccia, piuttosto che via email, questo vi permette di uscire dal mucchio dei numeri.

Il visionario

La sua forza risiede nelle idee e nell'innovazione, purtroppo questo tipo di capo fa fatica a portare a termine i progetti perché le troppe visioni originali che ha finiscono sempre per obbligarvi a lavorare da soli.
Come comportarsi: dovete essere capaci di incanalare le sue idee in un progetto pratico e fattibile. Ponete molte domande così da mettere in evidenza gli ostacoli e i limiti, senza essere direttamente voi a criticare i suoi piani.

Il gabbiano

Il boss gabbiano è quello che non porta a termine il progetto, ma offre perle di saggezza e spunti di riflessione che devono essere compresi e rielaborati dai membri del gruppo di lavoro. Questi capi interagiscono con i dipendenti solo nei momenti critici quando, comunque, con la loro incostanza, peggiorano la situazione, invece di risolverla.
Come comportarsi: con i gabbiani bisogna approcciarsi in gruppo. Insieme dovete fare in modo di farvi ascoltare, senza essere aggressivi, ma con un approccio propositivo. Spesso questo tipo di boss non si rende conto degli errori che commette e fargli sentire il vostro sostegno è il modo migliore per evitare uno scontro e trovare una soluzione.

115 CONDIVISIONI
Un milione di italiani non sa di avere il diabete di tipo 2
Un milione di italiani non sa di avere il diabete di tipo 2
L'eruzione di tipo freatico-magmatico del vulcano Taal: di cosa si tratta
L'eruzione di tipo freatico-magmatico del vulcano Taal: di cosa si tratta
37 di Viral News
Un capo-amico rende più produttivi i dipendenti rispetto ad un capo-padrone
Un capo-amico rende più produttivi i dipendenti rispetto ad un capo-padrone
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni