Centinaia di orsi polari raccolti intorno ad una carcassa di balena sono stati osservati in Siberia, lungo le coste dell'Isola di Wrangel. Lo spettacolo ha lasciato a bocca aperta gli spettatori e gli stessi ricercatori che ci spiegano perché questo evento sia da considerarsi sorprendente.

La spedizione. In occasione di una spedizione turistica attraverso il mare Artico, un gruppo di persone ha potuto osservare una scena incredibile: centinaia di orsi polari riuniti intorno ad una carcassa di balena, alcuni intenti a mangiare e altri già sazi. Dopo aver scattato alcune spettacolari immagini, i turisti hanno avvertito i ricercatori che adesso stanno monitorando la situazione e osservando il comportamento degli orsi polari.

Il racconto. “Stavamo navigando lungo la costa e abbiamo visto un branco di orsi polari vicino alla spiaggia – racconta Rodney Russ a capo della spedizione – C'era una balena morta e abbiamo contato oltre 150 orsi polari, di tutte le età, sesso e dimensioni, che si nutrivano o si stavano nutrendo nelle immediate vicinanza di una balena. Questo è un ricordo che porteremo con noi, non ci sono parole per descriverlo”.

Perché questa scena è speciale. Anche il governo dell'Isola di Wrangel è intervenuto sulla vicenda mettendo a disposizione le suggestive immagini degli orsi polari. Secondo un comunicato, gli orsi potrebbero essere addirittura 230, nel gruppo sono state osservate anche due femmine con quattro cuccioli l'una. Ma perché questa scena è così speciale? Gli scienziati spiegano che è difficile trovare nello stesso posto orsi polari maschi adulti e femmine con cuccioli perché i primi potrebbero rischiare di uccidere gli altri. Di fronte ad un pasto abbondante, come nel caso della balena in questione, il comportamento però cambia e gli orsi di tutte le età, sesso e dimensione si riuniscono per mangiare mettendo da parte le differenze, questo avviene in particolare verso fine stagione quando le risorse iniziano a scarseggiare.

Rischio estinzione. Gli orsi polari sono nell'elenco delle specie a forte rischio estinzione, il riscaldamento globale sta infatti rendendo loro la vita molto difficile riducendo l'habitat a disposizione (con lo scioglimento dei ghiaccia) e le risorse.

[Foto copertina di Rodney Russ]