È stato scoperto un nuovo ibrido di delfino al largo delle coste dell'isola di Kauai. Gli scienziati del Cascadia Research Collective, con i finanziamenti della Marina degli Stati Uniti e del servizio nazionale di pesca marina, descrivono nel loro rapporto del 2017, che monitora la presenza di mammiferi marini nelle acque delle Hawaii, una nuova specie di Odontocete. Da subito i biologi hanno sospettato si trattasse di un ibrido fra due specie differenti (come un mulo è la fusione fra cavallo e asino), per via delle caratteristiche morfologiche intermedie, ma solo grazie alla raccolta di campioni, sono riusciti a svelare il segreto del nuovo delfino.

Steno
in foto: Steno

Grazie ad una speciale balestra che riesce a sparare dardi che non penetrano in profondità nella carne degli animali, gli scienziati hanno prelevato un campione per i test genetici sul mammifero acquatico e, con non poca sorpresa, il DNA portava, come genitori dell'ibrido, due specie poco presenti nelle acque delle isole pacifiche: il peponocefalo o balena dalla testa di melone (che nonostante il nome, non spartisce quasi nulla con le balene ma è un grande delfino) e lo steno, un'odontocene piuttosto comune e famoso per i suoi denti rigati. Per gli scienziati è il terzo caso nella storia in cui si registra un ibrido fra delfini ed è quindi un evento straordinario.

peponoceflo
in foto: peponoceflo

La coppia. L'animale pare essere solito fare coppia con un esemplare di peponoceflo. Ad ognuno dei due esemplari sono stati inseriti dei radio collari gps che ne controllano i movimenti. In pochi giorni la romantica coppia ha fatto registrare centinaia di immersioni e un ragguardevole viaggio di 680 chilometri.  Gli scienziati sperano così di scoprire se si tratta di un ibrido sterile, come spesso accade in natura, o di uno capace di trasmettere il proprio corredo genetico, dando il via così alla nascita di una nuova specie di mammifero marino.