Il cane anziano ha necessità specifiche
in foto: Il cane anziano ha necessità specifiche

Proprio come noi, anche i cani attraversano diverse fasi di sviluppo durante la loro vita, da cuccioli diventano adolescenti, poi adulti, fino ad anziani. Ognuno di questi momenti richiede stili di vita differenti e attenzioni diverse che possono rendergli migliori le giornate insieme a noi. Spesso però, quando il cane supera l'età adulta per entrare nella terza età, i proprietari non si accorgono delle nuove necessità di Fido e proseguono con una routine che però non è più adeguata: lunghe passeggiate, continue richieste di comandi (seduto, terra, resta), la solita pappa e stressanti vacanze itineranti. Per noi che viviamo fino a quasi 100 anni è difficile comprendere che un cane di 8 anni possa essere già considerato anziano, soprattutto se di taglia grande, e per questo non gli si può più chiedere ciò che si pretendeva quando aveva 3 anni.

Malattie e diagnosi

Come per gli esseri umani, l'età che avanza porta con sé una serie di malattie o comunque un indebolimento fisico generale, che va dalla disidratazione della cute, passando per la necessità di andare più spesso in bagno, fino alla diminuzione della vista e, in alcuni casi, alla perdita dell'udito. Per assicurarci di mantenere Fido in salute, dobbiamo far visita al veterinario almeno due volte all'anno, di più ovviamente se il nostro cane dovesse riscontrare problemi.

Igiene orale

La pulizia dei denti è fondamentale da quando il cane è cucciolo
in foto: La pulizia dei denti è fondamentale da quando il cane è cucciolo

Curare l'igiene orale del nostro cane è importante per permettergli di arrivare alla vecchiaia senza ritrovarsi ad avere problemi di masticazione. Non aspettate che i denti di Fido siano completamente gialli per pulirli, ma durante tutto l'arco della sua vita dategli da mangiare gli specifici ossi per l'igiene orale e, raggiunta la vecchiaia, chiedete al vostro veterinario se sia il caso di procedere con la detartasi: questa richiede l'anestesia generale che però i cani anziani potrebbero non sopportare.

Alimentazione

Il solito pasto abbondante e calorico di cui aveva bisogno il vostro cane quando era giovane e adulto non va più bene quando diventa anziano: con la terza età Fido ha bisogno di più fibre e vitamine e meno grassi e fosforo. In questa fase, dobbiamo evitare un repentino cambio dell'alimentazione, tenere sotto controllo il peso, facendo attenzione che non aumenti, ma neanche che diminuisca. Per questi motivi dovete sempre controllare che le feci siano regolari e formate, diversamente chiedete consiglio al vostro veterinario.

Uscite

A voi piacerebbe stare fuori casa con Fido per ore, ma, anche se non sa dirvi di no, per lui si tratta di un grande sforzo fisico. Cercate di fare passeggiate più brevi, ma più frequenti, proprio perché potrebbe avere un maggior bisogno di espletare i propri bisogni fisiologici. Evitate le ore calde d'estate e quelle più fredde d'inverno.

Regole e socializzazioni

I cani anziani sono abitudinari proprio come i nostri nonni
in foto: I cani anziani sono abitudinari proprio come i nostri nonni

Un cane anziano, proprio come un essere umano, ha abitudini, simpatie e interessi radicati. Molti spesso chiediamo a Fido di socializzare con nuovi cani, magari giovani o cuccioli, di superare limiti e paure o di intraprendere nuove avventure dimenticandoci di ciò che davvero vorrebbe. Lasciamo che i nostri cani anziani possano godersi al meglio gli anni della vecchiaia, stiamo al loro fianco e cerchiamo di fargli vivere esperienze che sappiamo adoreranno. Un cane anziano, proprio come un cucciolo o un adulto, può regalare emozioni importanti, sta a noi saperle cogliere.