L'immunoterapia contro il cancro ai polmoni può fare ‘ringiovanire' colorando di nero i capelli. Questo è quanto hanno scoperto i ricercatori dell'Autonomous University of Barcelona che su JAMA Dermatology hanno pubblicato il loro studio intitolato “Hair Repigmentation During Immunotherapy Treatment With an Anti–Programmed Cell Death 1 and Anti–Programmed Cell Death Ligand 1 Agent for Lung Cancer” attraverso il quale ci mostrano quali siano gli effetti ‘collaterali' di questa terapia sui soggetti con i capelli grigi. Ma come è possibile?

Lo studio. Per comprendere gli effetti del trattamento immunoterapico contro il cancro ai polmoni, i ricercatori hanno osservato un gruppo di 52 pazienti (tutti malati di cancro ai polmoni): gli scienziati spiegano che i farmaci utilizzati per trattare questa tipologia di tumore, nei soggetti malati di melanoma provocano la perdita del colore dei capelli.

14 fortunati. Tra i 52 pazienti sotto osservazione, 14 hanno mostrato chiaramente un cambiamento del colore dei capelli: per 13 da grigi sono tornati neri o castano scuro, mentre per uno da grigi sono diventati neri a chiazze. Ma non è tutto. Tutti e 14 i pazienti, a parte uno, hanno risposto meglio dei restanti 38 al trattamento: secondo i ricercatori, questa reazione positiva alle cure potrebbe voler dire che il cambiamento di colore dei capelli potrebbe indicare che i farmaci stanno effettivamente funzionando.

E non è tutto. Grazie a questo studio, non solo risultano più chiari gli effetti dell'immunoterapia (una terapia che stimola il nostro stesso sistema immunitario a reagire contro le malattie), ma si aprono nuove prospettive nel campo del trattamento dei capelli grigi: capendo esattamente come e perché i farmaci riescano a trasformare i capelli da grigi a neri, forse è possibile sviluppare una cura, senza effetti collaterali, per dimenticarsi delle tinte per capelli. Questo però al momento sembra essere più un sogno che una concreta possibilità.

[Foto copertina di Chiemsee2016]