Il caffè non solo fa davvero bene alla nostra salute, ma fa addirittura meglio che non berlo: 4 tazzine riescono infatti a ridurre il rischio di morte e infarti, ma anche di cancro, diabete, demenza e molte altre malattie. La conferma questa volta arriva da una ricerca intitolata “Coffee consumption and health: umbrella review of meta-analyses of multiple health outcomes” che ha messo insieme centinaia di studi passati e che è stata pubblicata sulla rivista The BMJ.

Passato, presente e futuro. Per giungere a queste conclusioni, i ricercatori hanno raccolto le informazioni pubblicate su 201 studi basati sull'osservazione di dati e altri 17 che a loro volta aggregavano trial clinici effettuati in diversi Paesi: insomma, gli scienziati hanno deciso di mettere insieme tutta una lunghissima serie di risultati passati per capire se effettivamente il caffè faccia bene o no. Va detto che si tratta di studi basati su osservazioni, quindi non su analisi di laboratorio, ma l'enorme quantità di dati dovrebbe comunque bastare per confermare i benefici del caffè.

Tutti i benefici del caffè. La risposta ottenuta non solo è ‘sì', ma addirittura sembrerebbe che non bere caffè sia più dannoso che altro. 4 tazzine al giorno infatti riducono il rischio di

  • sviluppare diverse forme di cancro (alla prostata, all'endometrio, alla pelle e al fegato)
  • morte
  • sviluppare malattie cardiache
  • diabete di tipo 2
  • calcoli biliari
  • gotta
  • cirrosi epatica
  • Parkinson
  • depressione
  • Alzheimer

Attenzione alle donne. Se 4 tazzine al giorno sono meglio di 0 per gli uomini, la stessa cosa non si può dire del tutto per le donne: a quanto pare infatti in gravidanza questa bevanda può risultare pericolosa e incrementerebbe il rischio fratture.

Conclusioni. Per concludere, il caffè ha effetti positivi sulla nostra salute, soprattutto per chi ne beve quattro tazzine al giorno. E se ne beviamo di più? I benefici non aumentano, ma non risulta neanche pericoloso.