La vediamo scritta tutti i giorni eppure solo pochi di noi riescono a riconoscere quando è scritta correttamente: stiamo parlando della lettera ‘g'. I ricercatori della John Hopkins University hanno infatti scoperto che la maggior parte di noi non è in grado di riconoscere la corretta grafia della leggera ‘g' e questo può dirci qualcosa sul nostro cervello. Lo studio, intitolato “The Devil’s in the g-tails: Deficient letter-shape knowledge and awareness despite massive visual experience”, è stato pubblicato sul Journal of Experimental Psychology: Human Perception & Performance.

Corsivo, stampatello. I ricercatori spiegano che se normalmente riusciamo ad impare la forma di una lettera a furia di leggerla, con la ‘g' la situazione cambia e il motivo è legato al fatto che non ci è mai stato insegnato a scriverla correttamente. O per meglio dire, quella che abbiamo imparato a scrivere non è quella che poi siamo abituati a vedere tutti i giorni sui testi scritti o online: si tratta infatti della versione ‘looptail', quando cioè compare in alto a destra una piccola linea che va verso l'esterno.

Scritto o letto. Per comprendere le difficoltà delle persone nell'identificare la ‘g' corretta, i ricercatori hanno effettuato alcuni test:

  • prima di tutto volevano capire quante persone sapessero della doppia grafia della ‘g' in minuscolo
  • successivamente gli esperti hanno chiesto ad alcune persone di leggere un testo e di sottolineare a voce alta quelle con la lettera ‘g', dopo di che hanno chiesto loro di scrivere la lettera ‘g' e la metà di loro ha sbagliato, pur avendocela avuta sotto gli occhi fino a pochi minuti prima
  • infine ai partecipanti è stato chiesto di identificare, tra le 4 ‘g' che avevano davanti agli occhi, quella scritta correttamente, anche in questo caso solo 7 persone su 25 sono riuscite a dare la risposta giusta.

Conclusioni. Questo studio, dicono i ricercatori, ci aiuta a comprendere quanto scrivere sia importante. Oggi, con l'utilizzo di dispositivi elettronici, riduciamo sempre di più l'utilizzo della scrittura e questo potrebbe avere conseguenze anche sulla lettura.