I bambini che bevono latte intero hanno il 40% in meno di probabilità di essere sovrappeso o obesi rispetto ai bambini che consumano latte a basso contenuto di grassi. Questa è la conclusione a cui sono arrivati gli scienziati che ci svelano i dettagli della loro ricerca: ecco cosa c’è da sapere sul latte e sul rischio obesità ad esso legato.

Per giungere alle loro conclusioni, gli scienziati hanno preso in analisi 28 studi passati provenienti da 7 diverse nazioni che hanno indagato sulla relazione che c’è tra il latte di mucca che beviamo e il rischio di essere sovrappeso o obesi. Dai dati raccolti è emerso che nessuno degli studi, che hanno coinvolto un totale di quasi 21.000 bambini di età compresa tra 1 e 18 anni, ha dimostrato che i bambini che bevono latte a basso contenuto di grassi hanno un rischio inferiore di essere sovrappeso o obesi. Diciotto di questi 28 studi hanno suggerito inoltre che i bambini che bevono latte intero hanno meno probabilità di essere sovrappeso o obesi.

La scoperta è interessante perché contraddice le linee guida internazionali che invece raccomandano ai bambini di consumare latte vaccino a basso contenuto di grassi al posto del latte intero, a partire dai due anni di età, allo scopo di ridurre il rischio di obesità.

C’è un però. Gli scienziati fanno sapere che tutti gli studi esaminati sono osservazionali, quindi basati sull’osservazione di eventuali legami di causa-effetto, e per questo non possiamo essere certi che il latte intero diminuisca effettivamente il rischio di obesità, ma il suo consumo potrebbe essere legato ad altri fattori che, comunque, riducono questo rischio.

Lo studio, intitolato “, Whole milk compared with reduced-fat milk and childhood overweight: a systematic review and meta-analysis”, è stato pubblicato sul The American Journal of Clinical Nutrition.