2.964 CONDIVISIONI
9 Maggio 2019
18:28

Avocado al posto dei carboidrati: meno fame e più soddisfazione, parola di scienza

L’avocado è un ottimo sostituto dei carboidrati nelle diete di chi vuole dimagrire perché fa sentire sazi e soddisfatti, aiutando lo stesso metabolismo a regolarsi. La scoperta è dei ricercatori dell’Illinois Institute of Technology che ci spiegano quali siano i vantaggi dell’avocado e cosa dobbiamo sapere sui grassi.
A cura di Zeina Ayache
2.964 CONDIVISIONI

Credit: tookapicL’avocado è un ottimo sostituto dei carboidrati raffinati in grado di spegnere la fame e aumentare la soddisfazione durante il pasto per gli adulti sovrappeso e obesi, questa è la conclusione a cui sono arrivati gli scienziati dell’Illinois Institute of Technology, vediamo insieme cosa hanno scoperto.

Avocado, mon amour. L’avocado sembra essere una soluzione perfetta per tutti coloro che sono a dieta, ma che non vogliono rinunciare al piacere di mangiare. Secondo gli scienziati, che hanno esaminato i dati raccolti da 31 studi effettuati su persone obese o in sovrappeso, includere l’avocado fresco all’interno della dieta permette di gestire meglio la fame, poiché fa sentire sazi e soddisfatti per almeno sei ore.

I vantaggi dell’avocado. Gli esperti ci spiegano che i cambiamenti dietetici portati dall’inserimento dell’avocado nei pasti di un regime alimentare aiutano l’insulina e la glicemia, riducendo il rischio di diabete e malattie cardiovascolari aggiungendo grassi e fibre. E non è tutto. L’avocado stimola un ormone intestinale chiamato PYY che è un importante messaggero della risposta fisiologica e che ci fa sentire sazi.

Grassi non più nemici. Alla parola ‘grassi’ tendiamo a preoccuparci quando siamo a dieta, ma è un errore. Come spiegano gli scienziati “Per anni i grassi sono stati presi di mira come la causa principale dell'obesità e ora i carboidrati sono stati esaminati per il loro ruolo nella regolazione dell'appetito e del controllo del peso. Il problema dunque non è cosa mangiare, ma quanto e come. Quando dobbiamo trovare una composizione ideale per una dieta, non esiste una soluzione che vale per tutti, “la comprensione della relazione tra la chimica degli alimenti e i suoi effetti fisiologici in diverse popolazioni può rivelare opportunità per affrontare il controllo dell'appetito e ridurre i tassi di obesità, avvicinandoci alle raccomandazioni dietetiche personalizzate”.

Lo studio, intitolato “Using the Avocado to Test the Satiety Effects of a Fat-Fiber Combination in Place of Carbohydrate Energy in a Breakfast Meal in Overweight and Obese Men and Women: A Randomized Clinical Trial”, è stato pubblicato su Nutrients.

2.964 CONDIVISIONI
Sorridi che la vita ti sorride, Jim Morrison aveva ragione: parola di scienza
Sorridi che la vita ti sorride, Jim Morrison aveva ragione: parola di scienza
Stop a vendita di cuccioli di cani e gatti nei negozi britannici: approvata “Legge di Lucy”
Stop a vendita di cuccioli di cani e gatti nei negozi britannici: approvata “Legge di Lucy”
Gravidanza, l’aborto negato peggiora la salute delle donne più dell’aborto concesso
Gravidanza, l’aborto negato peggiora la salute delle donne più dell’aborto concesso
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni