224 CONDIVISIONI

Acqua sull’asteroide Itokawa, è la prima volta

Gli scienziati hanno analizzato i campioni dell’asteroide Itokawa e hanno scoperto che contiene tracce d’acqua. Vediamo insieme come sono giunti a questa importante scoperta nata quasi per caso e cos’è l’asteroide Itokawa che è stato inserito nella classe S degli asteroidi che orbitano intorno al Sole.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Zeina Ayache
224 CONDIVISIONI
Immagine

L’asteroide Itokawa contiene tracce di acqua, questa è la scoperta a cui sono arrivati gli scienziati dell’Arizona State University che ci spiegano cosa sia questo asteroide, come abbiano fatto a trovare tracce di acqua e cosa comporti questa scoperta. Ecco cosa c’è da sapere sull’acqua trovata sull’asteroide Itokawa.

Campioni con acqua a sorpresa. Gli scienziati spiegano di aver esaminato i campioni dell’asteroide Itokawa e di aver scoperto che erano arricchiti di acqua molto più rispetto alla media degli oggetti del sistema solare. L’idea di cercare tracce di acqua è venuta quasi per caso, spiegano, “Finché non lo abbiamo proposto, nessuno aveva mai pensato di cercare acqua”, ha dichiarato Maitrayee Bose, “Sono felice di annunciare che la nostra intuizione ha dato i suoi frutti”.

Come hanno trovato l’acqua. Il team spiega di aver identificato il minerale pirosseno in due delle cinque particelle analizzate. Nei campioni terrestri, i pirosseni contengono acqua nella loro struttura, attraverso l’utilizzo della Spettrometria di Massa a Ioni Secondari su nanoscala, gli scienziati sono riusciti a misurare i frammenti e quindi a scoprire che i campioni erano inaspettatamente ricchi di acqua.

Cos’è Itokawa. Itokawa è un asteroide a forma di nocciolina lungo 550 metri e largo tra i 213 e i 305 metri che gira intorno al Sole ogni 18 mesi ad una distanza medie che è 1,3 volte quella della Terra dal Sole. Parte del percorso di Itokawa lo porta all'interno dell'orbita terrestre e, al massimo, si estende un po ‘oltre quella di Marte. Itokawa è un asteroide di classe S, che sono quelli più comuni e che originariamente si formavano ad una distanza dal Sole che variava da un terzo a tre volte la distanza dalla Terra. Per quanto piccoli, questi asteroidi hanno comunque mantenuto acqua e altri materiali volatili da cui si sono formati.

224 CONDIVISIONI
Campioni dal sottosuolo di un asteroide raccolti per la prima volta: risultato storico
Campioni dal sottosuolo di un asteroide raccolti per la prima volta: risultato storico
I piccoli entrano in acqua per la prima volta: mamma cigno li accompagna durante quest'esperienza
I piccoli entrano in acqua per la prima volta: mamma cigno li accompagna durante quest'esperienza
Elon Musk e la NASA alleati contro gli asteroidi: ne colpiranno uno per deviarlo
Elon Musk e la NASA alleati contro gli asteroidi: ne colpiranno uno per deviarlo
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views