Un pasto consumato troppo velocemente o un pasto abbondante, sbalzi di temperatura, il consumo di bevande gassate o l'abuso di alcol sono solo alcune delle cause scatenanti del singhiozzo che rappresenta una alterazione del nervo frenico, che controlla il diaframma che si contrare involontariamente. Per lo più fastidioso, il singhiozzo di solito dura qualche istante e passa da sé, alcune volte però può proseguire per qualche minuto risultando insopportabile. Ecco allora 9 rimedi utili per far passare il singhiozzo.

1. Schiacciati il lobo delle orecchie

Con il pollice e l'indice, senza farti male ovviamente, premi i lobi delle orecchie e “scrollali” delicatamente, così facendo si stimolano alcune terminazioni nervose, coinvolte nel singhiozzo, che riescono a bloccarlo.

2. Bevi un bicchiere d'acqua, al contrario

Prendi un bicchiere d'acqua e bevilo appoggiando le labbra nella parte opposta del bicchiere da cui bevi di solito, quella che normalmente ti “tocca” il naso.

3. Trattieni il respiro

Come suggerito nello stesso Simposio di Platone, per eliminare il singhiozzo puoi trattenere il respiro per qualche istante altrimenti…

4. Gargarismi con l'acqua

L'altra opzione suggerita da Platone è quella di fare i gargarismi con l'acqua.

5. Mastica una fetta di limone

Prendi un limone, taglialo a fette e masticane una. Se proprio non ci riesci, prova anche solo a succhiare un limone. Secondo i ricercatori l'agrume stimola il nervo vago e rilassa il diaframma.

6. Porta le ginocchia al petto

Se hai spazio a disposizione, siediti e portati le ginocchia al petto. La compressione sul diaframma disturba le contrazioni del nervo frenico e ferma il singhiozzo.

7. Respira in un sacchetto

Riutilizzabile anche quando ti fai prendere da un attacco d'ansia, quello del respirare in un sacchetto è uno dei rimedi più consigliati perché riduce il livello di CO2 nel sangue e aiuta i nervi a rilassarsi.

8. Un cucchiaio di miele sotto la lingua

Sei goloso? Per te c'è un rimedio perfetto: prendi un cucchiaio di miele e mettilo sotto la lingua. L'immediata sensazione di dolcezza arriva al cervello che comunica con lo stomaco e riduce la pressione sul diaframma.

9. Fatti spaventare

Il rimedio più divertente? Farsi spaventare. Puoi scegliere di gonfiare un palloncino e scoppiarlo o chiedi ad un tuo amico di tenderti un agguato. Il riflesso incondizionato allo spavento blocca la contrazione del diaframma.