Sulla scia della Giornata Mondiale della Salute, che per questo 2015 è dedicata alla sicurezza alimentare, l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha pubblicato un video cartone animato che spiega la differenza tra i diversi tipi di microorganismi presenti nel cibo:

  • i ‘buoni' che portano benefici alla nostra salute (nei formaggi e nel latte)
  • i ‘cattivi' che sono fastidiosi, ma non pericolosi (nelle verdure non più fresche)
  • i ‘pericolosi', microorganismi patogeni, che possono provocare malattie gravi e persino morte

Il video spiega come questi ultimi siano prolifici, ma allo stesso tempo vulnerabili. Grazie alla prevenzione infatti possiamo evitare di intossicarci.

La sicurezza alimentare per evitare di intossicarsi a tavola
in foto: La sicurezza alimentare per evitare di intossicarsi a tavola

L'OMS elenca i cinque punti chiave per alimentarci in sicurezza:

  1. Abituatevi alla pulizia: è necessario lavarsi sempre le mani prima di toccare gli alimenti, così come dopo essere stati in bagno. Bisogna inoltre pulire i piani di lavoro e gli strumenti che utilizziamo per cucinare, al fine di evitare la presenza di insetti, batteri o roditori indesiderati.
  2. Separate gli alimenti crudi da quelli cotti: il cibo di origine animale (carne, pesce) deve essere separato dagli altri, così come bisogna conservare gli avanzi in contenitori protetti, evitando il contatto tra crudi e cotti. Diversamente si va incontro a ‘contaminazione crociata', il rischio cioè di trasferimento di microorganismi pericolosi dagli alimenti crudi a quelli cotti.
  3. Fate cuocere bene gli alimenti: per garantivi alimenti sicuri, portate la temperatura di cottura oltre di 70°C per almeno 30 secondi. Per quanto riguarda la carne, evitate di consumarla cruda.
  4. Tenete gli alimenti alla giusta temperatura: evitate di lasciare il cibo fuori dal frigo e non conservatelo troppo a lungo. La crescita dei microorganismi si ferma sotto i 5°C e sopra i 60°C.
  5. Utilizzate solo acqua e materie prime: utilizzate acqua sicura per lavare i vostri alimenti. I cibi che hanno subito trattamenti che li hanno resi sicuri e quelli freschi e sani sono i migliori. Non acquistate barattoli ammaccati, gonfi o ossidati.

I 5 punti chiave per alimenti più sicuri sono descritti nel dettaglio in un documento redatto dall'OMS.

[Foto di Mathias D]