Ne sono passati di anni da quando l'essere umano ha iniziato ad inquinare la Terra, ma solo dal 1880 abbiamo i dati precisi del nostro effetto sul Pianeta. In un video rilasciato dalla NASA possiamo notare, in soli 20 secondi, come il riscaldamento globale sia diventato un problema effettivo per la nostra sopravvivenza.

Il 2016 è stato ribattezzato “l'anno più caldo di sempre”, nessuno ne è rimasto sorpreso: abbiamo infatti tutti assistito a mesi e mesi consecutivi di temperature record. Ma perché il riscaldamento globale ci preoccupa così tanto?

Partiamo con il dire che quando parliamo di riscaldamento globale ci riferiamo agli effetti dell'inquinamento prodotto dall'uomo sul clima: in poche parole l'anidride carbonica che rilasciamo nell'aria è troppa per essere gestita dalla Terra che si surriscalda, questo incremento delle temperature porta a cambiamenti climatici (troppo caldo o troppo freddo a seconda delle zone, perdita delle stagioni), disastri naturali (alluvioni, uragani, siccità), scomparsa di specie animali e habitat e peggioramento della qualità dell'aria che respiriamo.

Nel video della NASA è possibile vedere che le fluttuazioni delle temperature sono più o meno regolari fino al 1980:

Dal 1980 però la situazione cambia e il riscaldamento globale inizia a mostrarsi per ciò che è: una piaga. Il giallo non solo inizia a ricoprire quasi tutto il globo:

Ma si scurisce sempre più verso l'arancione:

E, dal 2012 ad oggi, cresce in maniera preoccupante anche l'area rossa:

La situazione è preoccupante, anche in vista della politica del disinteresse di Trump (neo Presidente degli USA) nei confronti dell'inquinamento e del riscaldamento globale, considerato da lui una vera e proprio bufala.