Il luogo che li ospita si chiama Noah's Ark (Arca di Noé) e mai nome fu più appropriato per designare una coabitazione apparentemente impossibile e in fuga da un disastro. Balu, Leo e  Shere Kahn sono grandi amici e, fin qui, nulla di particolare se non stessimo parlando, rispettivamente, di una tigre, un leone e un orso. I tre predatori vivono insieme in una riserva in Georgia, Usa. Allison Hedgecoth della Noah’s Ark racconta stupefatto all'ABC News che i tre esemplari "vivono insieme e non si accorgono delle loro differenze. Non si accorgono che hanno un colore diverso".

La storia di Balu, Leo e Shere Kahn è iniziata 12 anni fa, quando furono sequestrati ad alcuni spacciatori di droga che non ne avevano avuto cura alcuna. Affidati all'attenzione e alla competenza dei professionista della Noah's Ark, i tre animali sono tornati in buona salute. Il ricordo dei tempi difficili li ha probabilmente ammansiti, permettendo una convivenza speciale nella quale non è raro poter osservare uno dei grandi felini fare le fusa all'orso bruno. Eppure, osserva Rebecca Snyder, esperta di animali allo zoo di Atlanta, "È un po ‘insolito, perché gli orsi neri e le tigri, una volta adulti, dovrebbero diventare solitari". I formatori hanno osservato i tre conviventi per lungo tempo nella paura che da un momento all'altro la natura di uno di loro emergesse con violenza alterando la singolare convivenza. E invece no, tra i tre ha sempre regnato la pace. Una famiglia unica sorta, secondo Hedgecoth, da un'esperienza traumatica: "Penso che quello che hanno vissuto da giovani li abbia davvero legati".