L'Ufo che sarebbe stato avvistato recentemente in Cina si presenta da solo. Ci comunica da sé una banale storia di montaggio con aggiunta di effetti speciali digitali in post-produzione. Tuttavia è stupefacente constatare la presa che il filmato in questione – come altri analoghi – riesce ancora ad avere in Rete.

Il piacere di farsi ingannare.

Il filmato è stato caricato in una pagina Facebook dedita solitamente ai "misteri" egizi, ed ha già raggiunto le 53mila visualizzazioni.  E' come quando da piccoli ci lasciavamo convincere dell'esistenza di Babbo Natale. In fondo lo sapevamo che i regali li portavano i nostri genitori, tuttavia ci piaceva lasciarci ingannare. Forse lo stesso meccanismo si ripresenta quando qualcuno ha l'idea di pompare la propria pagina in Rete, con filmati sensazionali. Tuttavia dobbiamo pur spiegare come mai si tratta di un fake, non saperlo fare è forse parte del gioco; di quel piacere di lasciarci ingannare che non riguarda solo gli Ufo, ma si può estendere oltre, fino addirittura a farci abbandonare medicine reali in favore di altre suggestive, ma di nessuna efficacia.

Perché si tratta di un falso?

Il modello di "disco volante" visibile nel filmato non è nuovo, anzi è molto abusato. Prendiamo ad esempio quelli avvistati in Arabia Saudita, magari con altri effetti speciali aggiunti. Non è nemmeno da escludere che un drone venga scambiato per Ufo (un classico). Insomma, le combinazioni possibili sono tante. Ma il punto fondamentale che ci permette di parlare di video ritoccato è lo sfondo. Se n'è accorto per primo il nostro Scott Brando che lo ha segnalato su Twitter.

L'immagine è stata ricavata dal sito Gemini image gallery e mostra delle nubi lenticolari sopra il vulcano Mauna Kea situato in un'isola delle Hawaii.