in foto: NASA/JPL/Space Science Institute

Il cielo di maggio continua a regalare emozioni. Il 13 maggio infatti la Luna e Saturno si ‘baciano' sopra la nostra testa offrendoci lo spettacolo della seconda congiunzione astrale del mese, la prima era stata lo scorso 7 maggio quando il nostro satellite aveva ‘abbracciato' Giove. Ma non è tutto. Ad accompagnare questo evento saranno anche le stelle cadenti Eta Aquaridi che, anche se non intense e spettacolari come le Leonidi o le Perseidi (quelle di San Lorenzo), ci accompagnano da inizio mese.

Luna e Saturno. Saturno non sarà forse visibile come Giove, ma sarà comunque con noi per tutta l'estate e il suo incontro con la Luna si terrà nella tarda serata del 13 nella costellazione del Sagittario, vicino alla costellazione di Ofiuco. Il ‘signore degli anelli' sostituisce il pianeta rosso che è stato invece il protagonista dei cieli proprio prima di Saturno.

Gli altri eventi di maggio. Dopo la luna piena di fiori del 10 maggio scorso, dedicata a questo periodo stagionale in cui la terra è ben predisposta alla crescita delle piante, e il ‘bacio' tra la Luna e Saturno del 13 maggio, toccherà a Venere incontrare il nostro satellite, il prossimo 22 maggio, e a Marte il 27.

Le Eta Aquaridi. Non è tutto. In queste notti è possibile vedere anche lo Sciame meteorico delle Eta Aquaridi che è iniziato nei primi giorni di maggio e che andrà avanti fino a fine mese. Si ritiene che questo sciame sia originato dalla Cometa di Halley e il suo Radiante, da cui prende il nome, si trova vicino alla stessa Eta Aquarii della costellazione dell'acquario.

La Luna di maggio. Nella notte tra il 10 e l'11 maggio, la Luna si è ‘riempita' dando spazio allo spettacolo del plenilunio di questo mese. La Luna piena di maggio è stata ribattezzata “dei Fiori”, “della semina del mais” (“Corn Planting Moon”) e “del Latte”.