I ricercatori del Karadag Nature Reserve russo hanno scoperto che i delfini parlano tra loro utilizzando un linguaggio simile al nostro. Insomma, per la prima volta, gli scienziati sono riusciti a dimostrare, almeno in parte, ciò che si sospettava da tempo: i delfini conversano e comunicano come gli esseri umani. Protagonisti dello studio sono due esemplari di tursiope o delfino dal naso a bottiglia (Tursiops truncatus) di nome Yasha, maschio, e Yana, femmina, che convivono da ormai 20 anni e che sono stati presi in esame in una piscina di quattro metri di profondità, lunga 27 metri e larga 9,5 metri. Lo strumento utilizzato per captare le conversazioni di questi due delfini è un idrofono, un microfono progettato per essere utilizzato in acqua e per registrare i suoni sottomarini.

Gli scienziati fanno sapere che i delfini parlano tra loro utilizzando delle vere e proprie frasi di circa cinque parole che, si suppone, hanno una struttura che ne influenza il significato. “Essenzialmente, lo scambio tra i delfini sembra una conversazione tra due persone” ha affermato il ricercatore Vyacheslav Ryabov. Nello specifico, questi mammiferi parlano tra loro utilizzando vocaboli che si differenziano per durata, spettro sonoro, volume e frequenza proprio come noi.

Ma l’aspetto più affascinante della scoperta è non solo l’utilizzo di parole, ma la dinamica dell’interazione stessa. I delfini sembrano infatti interessati ai discorsi l’uno dell’altro e hanno uno scambio che ricorda quello umano, infatti attendono che l’interlocutore abbia smesso di “parlare” prima di rispondere. “L’analisi dei numerosi impulsi registrati dai nostri esperimenti – afferma Ryabov – mostra che i delfini aspettano il proprio turno e non si interrompono, questo ci fa supporre che ascoltino prima di intervenire”.

Serviranno ulteriori ricerche per riuscire a “tradurre” le conversazioni dei delfini, ma quanto scoperto dimostra ancora una volta i molti punti in comune che abbiamo con questi animali. Precedenti studi hanno evidenziato ad esempio che i delfini stringono amicizie come noi e si chiamano per nome per potersi identificare.

Lo studio, intitolato "The study of acoustic signals and the supposed spoken language of the dolphins", è stato pubblicato sul St. Petersburg Polytechnical University Journal: Physics and Mathematics.

[Foto da Wikipedia]