Decine e decine sono i cani eroi che ogni giorno ci salvano la vita, sono cani specializzati, istruiti per intervenire in diversi contesti, dal mare alla montagna, ma non solo: chi sono i cani eroi e quali sono le 5 storie di successo tra le più importanti degli ultimi anni.

Cani eroi. In giro per l'Italia sono decine e decine i cani addestrati per salvare la vita di noi esseri umani: chi sa scovarci sotto le macerie, chi ci recupera in mare, chi ci trova sotto la neve, chi accompagna i non vedenti e chi avvisa la famiglia dell'arrivo di una crisi epilettica o di un calo glicemico in caso di pazienti malati. Queste sono solo alcune delle ‘professioni' praticate dai cani eroi, ma chi sono questi quattro zampe? Scopriamo insieme cinque eroi italiani che possiamo conoscere i prossimi 16 e 17 settembre in occasione della terza edizione del Cani Eroi Show che si terrà a Caorle e al Parco Fluviale di San Donà di Piave.

Lux e il mare. Il suo nome è Lux, ha 5 anni, è un labrador nero e lavora nell'unità cinofila della Scuola Italiana Cani Salvataggio insieme alla sua conduttrice (il termine utilizzato per identificare l'essere umano con il quale collabora il cane e che funge da guida) Sara Fiorillo. Lux è un'eroina perché ha salvato in mare il ventiquattrenne Cristhian e la sua fidanzata Valentina, che rischiavano di annegare a Palinuro.

Malice e le valanghe. Il suo nome è Malice, è un pastore belga ed è un cane da ricerca in superficie e su valanga che lavora con il suo conduttore Lucio Trucco, 46 anni e guida alpina, attivo presso il Soccorso Alpino da oltre 30 anni. Malice e Lucio hanno salvato Rinaldo, uno sciatore travolto da una valanga a Prato Nevoso (Cuneo). Malice, atterrato con l'elicottero sul luogo dell'incidente, ha attivato il suo super olfatto riuscendo a captare l'odore umano: scovato l'uomo, Malice ha iniziato ad abbaiare e scavare, salvando di fatto la vita a Rinaldo.

Pepe e la ricerca. Il suo nome è Pepe, è un border collie di 6 anni ed è attivo come cane da ricerca in superficie per il Soccorso Alpino con il suo conduttore Bruno Milani. Pepe ha salvato la vita del metalmeccanico settantenne in pensione, Giovanni Gori, scivolato nel bosco in cui era andato per funghi e incapace di chiedere aiuto. Attivati i soccorsi dopo la denuncia di scomparsa da parte della famiglia, Pepe e Bruno si recano sul luogo che Giovanni aveva comunicato alla moglie prima di partire e riescono a trovarlo quando ormai si era fatta notte.

Red e il diabete. Il suo nome è Red, è un metico di 3 anni addestrato come cane d’allerta diabete e vive con Anna, affetta da diabete insulino-dipendente. Red è un cane eroe perché ogni giorno si assicura delle condizioni di salute di Anna, come quella volta che è riuscita a salvarla dal coma avvisando il compagno Raffaele, che, iniettandole il glucagone, è riuscito a rialzare la glicemia.

Zoe e i detenuti. Il suo nome è Zoe, è un golden retriever di 8 anni ed è certificata come cane abilitato per i programmi assistiti, insieme alla sua padrona Giulia Fruzzetti. Zoe è un'eroina perché, con la sua presenza e collaborazione, riesce ogni giorno ad entrare in contatto emotivo con i detenuti permettendo loro di aprirsi e intraprendere un percorso di recupero, come è successo con Alessandro, arrestato per droga, tunnel nel quale era entrato a causa di problemi finanziari.