[GUARDA LE FOTO]

In apparenza è il deserto – arido, triste, privo di vita – di Marte ripreso dalla sonda Curiosity. E invece no, il Pianeta Rosso è attraversato dalle zampette primitive di una lucertola. Questo, almeno, l'avvistamento che un blogger giapponese ha consegnato al sito UFO Sightings Daily, affermando che negli scatti della Nasa di marzo è possibile vedere una lucertola o un ratto aggirarsi tra i sassi immobili di Marte. Ovviamente tra i sostenitori di tesi complottiste l'avvistamento ha avuto un'ampia eco. Scott C. Waring, direttore dell'UFO Sightings Daily, ha ricordato che "Con la bassa percentuale di acqua presente su Marte, è possibile pensare trovare simili animali nel deserto… sebbene sia molto raro". L'interrogativo che si pone il direttore, e con lui molti lettori del sito specializzato negli avvistamenti Ufo, è se la Nasa, per condurre dei test, stia cercando di introdurre su Marte forme di vite ritenute idonee alla sopravvivenza nel deserto. A Curiosity, dunque, non sarebbe stato assegnato solo il compito di analizzare paesaggio e geologia di Marte per capire se il pianeta presenta, o ha presentato, condizioni idonee alla vita. Il progetto costato 2,5 miliardi di dollari sarebbe già passato alla fase successiva: "colonizzare" il pianeta attraverso forme di vita terrestri.