Alcuni uomini si intristiscono o addirittura deprimono dopo aver fatto sesso. Questa condizione si chiama disforia post coitale. Fin ora il mondo dei sentimenti maschili riguardanti l'orgasmo e il sesso era considerato piuttosto piatto. Nessuno aveva infatti mai studiato la disforia postcoitale (PCD) maschile. La sindrome genera, in chi ne soffre, un'irresistibile tristezza dopo l'orgasmo e invade lo stato d'animo delle persone provocando pianto e irritabilità, degenerando i rapporti e la vita sessuale delle coppie. Lo studente Joel Maczkowiack e il professor Robert Schweitzer della School of Psychology and Counseling della QUT sono andati alla ricerca dei sintomi e delle conseguenze di questa sindrome nel mondo maschile, immerso in una sub-cultura che lo vuole sempre concentrato in un esito positivo dell'esperienza sessuale e poco sui sentimenti.

Lo studio sulla disforia post coitale maschile. Lo studio ha raccolto e analizzato i risultati di un sondaggio online anonimo su 1.208 uomini provenienti da diversi paesi come Australia, Stati Uniti, Regno Unito, Russia, Nuova Zelanda, Germania. I dati hanno del sorprendente, ben il 41% dei partecipanti ha riferito di aver riscontrato almeno un episodio di PCD nel corso della sua vita. Il 20% di questa cifra ha dichiarato di averne vissuto un altro in un lasso di tempo di almeno un mese e il 4% di viverne regolarmente. I sentimenti descritti nel questionario variavano dal "Non voglio essere toccato e voglio essere lasciato solo" a "Mi sento insoddisfatto, infastidito e molto irrequieto", "Tutto quello che voglio veramente è andarmene e distrarmi da tutto ciò a cui ho partecipato" e un generalizzato senso di vuoto.

Uomini depressi dopo il sesso. Secondo il professor Schweitzer, i risultati indicano che l'esperienza del sesso maschile potrebbe essere molto più varia e complessa di quanto si pensasse in precedenza. Questo studio può aprire strade future a terapie cliniche e psicologiche più complete, oltre ad una conoscenza più ampia della tavolozza dei colori di sentimenti maschili che disegnano l'esperienza sessuale. "Le prime tre fasi del ciclo di risposta sessuale umano, come eccitazione e orgasmo, sono state al centro della maggior parte della ricerca fino ad oggi", ha detto il professor Schweitzer, ma "L'esperienza della fase di risoluzione rimane un po' un mistero ed è quindi poco conosciuta." Gli psicologi danno anche delle soluzioni alla disforia post coitale sia maschile e che femminile. "Ad esempio, è stato stabilito che le coppie che si impegnano a parlare, baciarsi e coccolare dopo l'attività sessuale riportano una maggiore soddisfazione sessuale e relazionale, dimostrando che la fase di risoluzione è importante per il legame e l'intimità".