Finalmente abbiamo scoperto come mai i fenicotteri dormono su una zampa sola. Per quanto a noi possa sembrare una postura scomoda, in realtà per loro rappresenta la più efficace possibile, sia a livello di comodità, sia a livello di consumo energetico. A svelare questo mistero sono i ricercatori Young-Hui Chang e Lena H. Ting che su Biology Letters hanno pubblicato lo studio intitolato “Mechanical evidence that flamingos can support their body on one leg with little active muscular force”. Ma vediamo insieme perché i fenicotteri dormono su una zampa sola.

Teorie precedenti. Può sembrare strano, ma fino ad oggi sui fenicotteri si sono sprecate diverse teorie che però non sono state verificate scientificamente. Secondo alcuni, i fenicotteri dormono su una zampa sola per conservare meglio la temperatura corporea: stando su una zampa sola dimezzano la quantità di freddo assorbita dal terreno. Secondo altri invece i fenicotteri cercano di ridurre la stanchezza muscolare, dando riposo ad una zampa mentre stanno sull’altra.

Perché queste teorie non hanno molto senso. Stare su una zampa sola consuma energia a causa dell’attivazione muscolare richiesta. Che senso ha consumare energia muscolare per risparmiare energia termina? Provate a stare su una gamba sola: fate più o meno fatica che stare su due gambe? Di più vero? Se per i fenicotteri fosse stancante stare su una zampa sola, perché dovrebbero scegliere di cambiare zampa invece di stare direttamente su due zampe?

Ecco perché stanno su una zampa sola. Per capirne di più, i ricercatori hanno analizzato alcuni scheletri di fenicotteri e osservandoli attentamente hanno scoperto che, tenendoli per una zampa sola come un ‘leccalecca’, i corpi rimanevano stabili: in pratica le articolazioni si posizionano in modo tale da ‘bloccarsi’ e quindi risultare naturalmente stabili. Ma quanta energia consumano?

Foto di Chang and Ting, Biology Letters

Posizione tattica. Per rispondere alla domanda i ricercatori hanno analizzato il movimento dei fenicotteri posizionandoli su una piattaforma che riesce ad analizzare il bilanciamento e hanno scoperto che gli animali sono sette volte più stabili mentre dormono. In conclusione, i fenicotteri sono fisicamente ‘fatti’ per stare su una zampa sola.