15 Novembre 2018
17:51

Bambini e tosse: cos’è, le diverse tipologie e come curarle, la guida completa

La tosse colpisce anche i bambini e può essere il sintomi di alcune patologie. Gli esperti dell’Istituto Bambino Gesù per la Salute del Bambino e dell’Adolescente hanno pubblicato una guida che ci permette di riconoscere le diverse tipologie di tosse e ci suggerisce quali trattamenti scegliere per ognuna di esse.
A cura di Zeina Ayache

Cosa fare quando i bambini hanno la tosse? Ci rispondono gli esperti dell'Istituto Bambino Gesù per la Salute del Bambino e dell'Adolescente attraverso una guida che ci aiuta a capire cosa sia esattamente la tosse, quali tipologie esistano, le patologie ad esse collegate e i rimedi migliori. Vediamo nel dettaglio come riconoscere e affrontare la tosse nei bambini.

Tosse, cos'è

La prima cosa da dire è che la tosse non è una malattia, ma un riflesso protettivo che serve a tutti noi per ripulire le vie aree da secrezioni o altro materiale che abbiamo inalato involontariamente e che non deve essere trascurata perché può diventare acuta o cronica. La forma acuta si risolve in tre settimane ed è causata dall'esposizione continua a microbi, soprattutto per i bimbi tra i 2 e i 4 anni. Quella cronica può arrivare a otto settimane e le causa possono essere asma bronchiale o tosse somatica.

Malattie e tosse

La tosse è un sintomo tipico di diverse malattie, vediamo quali:

  • pertosse, cioè una malattia batterica contagiosa che si presenta con colpi di tosse ravvicinati, apnea e cianosi. In questo caso è necessario l'antibiotico ed esiste anche un vaccino
  • laringite, una patologia respiratoria tipicamente invernale, causate da infezioni virali, è necessaria una visita medica se il bambino presenta anche difficoltà respiratorie
  • asma bronchiale, che si manifesta con tosse o sibilo, fino all'affanno respiratorio e il broncospamo, che potrebbe richiedere una cura urgente da parte dei medici. In caso di tosse cronica da asma bronchiale, il consiglio è una terapia a base di aerosol
  • tosse somatica, non ha origini organiche, “tra le sue caratteristiche troviamo una lunga durata, il carattere ‘stizzoso', quasi si trattasse di un tic, oppure ‘abbaiante ‘, con un suono caratteristico che spesso somiglia a quello di un clacson” spiegano gli esperti. In caso di sintomi persistenti è necessario chiedere l'aiuto di uno psicologo o psichiatra infantile.

Se la tosse persiste oltre i quattro giorni e si presenta con febbre, è necessario ricorrere al pediatra. Se la tosse appare improvvisamente e in modo vigoroso, il bambino potrebbe aver inalato un corpo estraneo, in questo caso non tocchiamo il paziente e incoraggiamolo a tossire: avvisiamo subito il sistema sanitario di emergenza (112)

I rimedi consigliati contro la tosse

Per contrastare la tosse, molti sono i rimedi consigliati dagli esperti:

  • lavaggi nasali
  • assunzione di liquidi caldi
  • miele (solo per bambini sopra un anno di età)
  • sciroppo di mais (per bambini che anno meno di un anno di età)
  • salbutamolo per aerosol spray con distanziatore associato a cortisonico, in caso di broncospasmo
  • aerosol con cortisonico, in caso di laringite
Cos'è la sindrome di Rett, la malattia neurologica che colpisce le bambine causando disabilità
Cos'è la sindrome di Rett, la malattia neurologica che colpisce le bambine causando disabilità
Cani e gatti proteggono i bambini della allergie grazie all'effetto 'mini-fattoria': cos'è
Cani e gatti proteggono i bambini della allergie grazie all'effetto 'mini-fattoria': cos'è
Mielite flaccida acuta, simil polio che paralizza i bambini: cos'è la misteriosa malattia
Mielite flaccida acuta, simil polio che paralizza i bambini: cos'è la misteriosa malattia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni