109 CONDIVISIONI
6 Giugno 2018
18:33

Anche gli animali parlano tra loro: dai loro botta e risposta al nostro linguaggio

Gli animali conversano tra loro proprio come noi, solo non riusciamo a capire cosa si dicono: i ricercatori hanno unito gli studi passati per capire come parlino tra loro e come si sia evoluto il nostro linguaggio.
A cura di Zeina Ayache
109 CONDIVISIONI

Siamo abituati a pensare che gli animali non parlino tra loro solo perché non li capiamo e consideriamo come ‘linguaggio' solo il nostro. I ricercatori della University of York hanno però cercato di svelare il mistero delle ‘conversazioni animali' analizzando i versi emessi da alcuni di loro e studiati in anni di ricerche.

Ieri e oggi. I ricercatori hanno revisionato un grande numero di ricerche passate sul comportamento chiamato ‘turn-taking', un modo di organizzare una conversazione o un dialogo in cui i partecipanti parlano tra loro alternandosi e hanno analizzato centinaia di studi sugli animali. Quando parliamo di ‘turn-taking', spiegano i ricercatori, ci riferiamo ad uno scambio ordinato di segnali comunicativi, tipico delle conversazioni tra esseri umani e utilizzato su scala globale.

Conversazioni animali. Il nuovo studio dimostrerebbe che anche gli animali assumono questo comportamento ‘conversativo' considerato tipico dell'uomo. Alcuni esempi? I ricercatori hanno scoperto che gli uccelli canori parlano in ‘duetti', mentre le scimmie preferiscono i ‘richiami antifonali'.

Questione di tempismo. Una caratteristica fondamentale del comportamento ‘turn-taking' è il tempismo. Alcune specie di uccelli canori, raccontano i ricercatori, hanno un tempo di latenza tra le note prodotto da due diversi esemplari che è inferiore a 50 millisecondi. Altri animali sono un po' più lenti, come i capodogli che si scambiano sequenze di clic che si intervallano di circa due secondi. Noi, per intenderci, abbiamo intervalli di circa 200 millisecondi.

A cosa serve questo studio. I ricercatori spiegano che comprendere come gli animali conversino tra loro potrà aiutarci a capire anche come si sia evoluto il nostro stesso linguaggio. “Questo studio consentirà ai ricercatori di tracciare la storia evolutiva di questo straordinario comportamento e di rispondere a domande di lunga data sulle origini del linguaggio umano”.

109 CONDIVISIONI
Lulù, il cane guida che ha salvato la vita del piccolo Carlo.
Lulù, il cane guida che ha salvato la vita del piccolo Carlo. "Parlano con il linguaggio dei segni"
1.534 di Cose Vere
È morta Koko, la celebre gorilla che parlava con il linguaggio dei segni e amava i gatti
È morta Koko, la celebre gorilla che parlava con il linguaggio dei segni e amava i gatti
Parlare spesso ai bambini migliora le loro capacità di linguaggio
Parlare spesso ai bambini migliora le loro capacità di linguaggio
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni