È vero, facciamo fatica ad arrivare alla fine del mese e a livello politico c'è sempre molta confusione, passiamo ore a lamentarci del malfunzionamento dei servizi e spesso siamo costretti ad emigrare per trovare lavoro ma, quando si parla di salute, siamo il popolo più sano. A darci questa bella notizia è Bloomber che ha pubblicato il suo Global Health Index che calcola, su 163 Paesi, quali siano quelli in cui si vive meglio e più a lungo. In testa alla classifica c'è proprio l'Italia in cui l'aspettativa di vita è mediamente intorno agli ottant'anni

“Anche se l'Italia è considerata tra i Paesi più sviluppati, il suo tasso di crescita è stagnante da decenni, circa il 40% dei suoi giovani è disoccupato e il Paese ha un debito pubblico tra i più alti in relazione alle dimensioni della sua economia”, così ci descrive, ahinoi, Bloomber che almeno ci consola sottolineando che siamo più in forma rispetto agli americani, ai canadesi e ai britannici, che hanno pressione alta e colesterolo alto, e abbiamo meno problemi di salute mentale.

A permetterci di godere di ottima salute è la nostra dieta, la celebre Dieta Mediterranea, ricca di verdure condite con l'amato olio extra vergine di oliva che ci invidiano in tutto il mondo. I prodotti freschi a disposizione di tutti gli italiani, pesce, carne, frutta e verdura, contribuiscono alla nostra forma. Parlando in numeri, il nostro livello di salute ottiene un punteggio pari a 93.11 e prende in considerazione l'aspettativa di vita, la cause di morte, i rischi per la salute in relazione a pressione sanguigna, consumo di tabacco, malnutrizione e accesso ad acqua potabile e pulita. Dietro di noi si posizionano Islanda, 91.21, Svizzera, 90.75, Singapore, 90.23, e Australia, 89.24. Chiude la top 50 l'Albania con 62.01.

Insomma, com'è che si dice? L'importante è la salute.