Il suo nome è Rossia pacifica ed è il sepiolida più tenero che abbiate mai visto. Il suo colore fucsia e quegli occhioni bianchi e neri lo rendono un perfetto protagonista dei cartoni animali e la dimostrazione che la realtà riesce ad essere più sorprendente e affascinante dell'immaginazione. A riprendere con le videocamere questo spettacolare esemplare sono stati i ricercatori dell'E/V Nautilus a largo della California a 900 metri di profondità.

Questo mollusco cefalopode è strettamente connesso alle seppie, ha un mantello, ma non l'osso tipico delle seppie. Il Rossia pacifica è dotato di otto braccia e due tentacoli con ventose che servono per catturare le prede. Molto piccoli, arrivano solo fino a otto centimetri, questi sepiolidi nuotano con le alette del mantello e con la propulsione a getto.

Oltre alla conformazione del suo corpo, ciò che rende speciale questo mollusco è il colore. Nel caso del soggetto protagonista del video, il Rossia pacifica è fucsia, ma i colori che questo animale riesce ad ottenere sono moltissimi. Responsabili di queste tinte “da cartoni animati” sono i batteri bioluminescenti della specie Vibrio fischeri che con i sepiolidi hanno un rapporto simbiotico, cioè i due esseri viventi instaurano un'interazione biologica. I batteri vivono nel fotoforo, un organo del mollusco capace di produrre luce e quindi bioluminescenza, e qui, a seconda delle lunghezze d'onda della luce, creano quei giochi di colori che rendono così spettacolari i Rossia pacifica.

Parlando di stile di vita, i Rossia pacifica vivono in fondo al mare, all'interno di buche scavate da loro per mimetizzarsi lasciando fuori solo gli occhioni utili ad individuare le prede, che di solito sono gamberi o piccoli pesci. Insomma, ancora una volta la natura ci ha dimostrato quanto sappia sorprenderci e affascinarci con la sua bellezza.