I ricercatori della Macquarie University non hanno dubbi: anche gli squali hanno una personalità. Esperimenti effettuati sugli squali della costa est dell'Australia hanno portato gli scienziati a ritenere che anche gli squali, i temibili predatori dei mari, hanno personalità distinte, come spiegato all'interno dello studio intitolato “Individual personality differences in Port Jackson sharks” e pubblicato su Journal of Fish Biology, che li portano a mettere in atto comportamenti diversi a seconda delle situazioni.

Fino a qualche tempo fa, l'essere umano pensava di essere l'unico animale dotato di personalità, ma gli studi svolti in questi anni hanno dimostrato che, nella realtà dei fatti, questa caratteristica comportamentale è diffusa tra gli esseri viventi, tra cui appunto gli squali.

Per giungere a questa conclusione, gli studiosi hanno realizzato diversi esperimenti. Durante il primo test i ricercatori hanno analizzato quanto tempo ci mettessero gli squali a passare da un box ad un ambiente sconosciuto, durante il secondo invece ad essere testata era la resilienza di questi animali, la capacità cioè di riprendersi da una situazione particolarmente stressante.

I dati raccolti hanno dimostrato che i vari squali mettevano in atto comportamenti radicati, quindi non casuali dati dalla situazione in sé. Questo dimostrerebbe che alcuni soggetti sono, ad esempio, più coraggiosi di altri e che hanno dunque personalità distinte. Gli squali che si mostravano più reattivi durante il primo test, spiegano gli scienziati, lo erano anche durante il secondo.

Secondo i ricercatori, la loro scoperta metterebbe in luce un nuovo aspetto degli squali, spesso considerati unicamente come “macchine prive di coscienza”, e permetterebbe di comprendere come le diverse personalità dei singoli squali possano influenzare gli ecosistemi marini in cui vivono.