Nello Zoo di Filadelfia è nato un cucciolo di gorilla grazie ad un team congiunto di medici per ‘umani' e medici veterinari. Il piccolo per ora sta bene, al momento della nascita pesava 2,3 chili circa e adesso è con la mamma, Kira, gorilla di 17 anni al suo primo parto. Ma come mai una simile squadra è dovuta intervenire per agevolare il parto?

Un lungo travaglio. Lo scorso 1 giugno Kira ha iniziato il travaglio e il giorno dopo ancora non aveva partorito: era stanca, affaticata e le sue condizioni di salute sembravano peggiorare nell'arco della giornata, senza contare che non dava segnali di travaglio. A questo punto i responsabili dello zoo hanno contattato i veterinari per un controllo: i gorilla infatti di solito partoriscono molto in fretta e le madri non mostrano sintomi legati a stress o stanchezza.

Un team misto. Una volta visitata, i veterinari hanno deciso di intervenire con l'aiuto di medici ‘per esseri umani', inclusi ostetrici, ginecologi, anestesisti e chirurghi provenienti dalle University of Pennsylvania School of Veterinary Medicine, University of Pennsylvania e Presbyterian Hospital and Thomas Jefferson University Hospital: bisognava agire il prima possibile. Kira è stata anestetizzata e, una volta dilatata completamente e con il piccolo posizionato correttamente, i medici la hanno aiutata a dare alla luce, in un'ora e mezza di intervento e con l'utilizzo di tecniche applicate agli esseri umani, il cucciolo di 2,3 chilogrammi.

Neo mamma. Non sorprende ciò che è successo a Kira, spiegano dallo zoo, essendo il suo primo parto è inesperta. Non ci sono dubbi però dal punto di vista delle cure, è infatti stata una grande sorella maggiore per le sue sorelle e ha partecipato alla crescita di altri cuccioli. Aspettiamo nuove foto per saperne di più.