I tumori maligni al cervello, gliomi, sono meno comuni tra le persone che hanno elevate quantità di zucchero nel sangue e che soffrono di diabete. A darci questa notizia sono i ricercatori della Ohio State University che hanno scoperto un sorprendete legame tra la glicemia e la formazione del cancro. Secondo gli scienziati, se alcune forme di cancro sono più comuni tra i soggetti che soffrono di diabete, quelle alla glia sono invece più rare.

Il retroscena. Lo studio è partito da una precedente ricerca che aveva dimostrato come ad una glicemia alta corrispondesse un minor rischio di sviluppare una forma non cancerosa di tumore al cervello chiamata meningioma. “Il diabete e un'elevata quantità di zucchero nel sangue incrementano il rischio di cancro in diversi punti del corpo, colon, seno e vescica – spiega la ricercatrice Judith Schwartzbaum – Ma per quanto riguarda i tumori maligni al cervello sono più comuni tra le persone che hanno livelli normali di glucosio, rispetto a quelli con glicemia alta o diabete”.

Lo studio. Considerati quindi gli studi passati, gli scienziati hanno analizzato i dati raccolti da due studi e li hanno messi a confronto analizzando la glicemia e il diabete in relazione allo sviluppo di cancro al cervello e hanno scoperto che i soggetti con un maggiore livello di zucchero nel sangue o con il diabete rischiavano meno di sviluppare un glioma.

Ma perché? La domanda a questo punto è: ma come è possibile? Secondo gli scienziati è possibile che lo zucchero nel sangue o il diabete agiscano da protettori del cervello riducendo il rischio di cancro. C'è da considerare che il cervello, per quanto rappresenti solo il 2% del totale del nostro corpo, consuma però il 20% del glucosio disponibile nel nostro corpo.

Il futuro. Questa ricerca rappresenta un primo step utile a comprendere meglio la relazione che c'è tra l'alimentazione e i tumori, ulteriori studi sono necessari per avere maggiori informazioni.

[Foto copertina 955169]