L'unica cosa che ferma la caduta dei capelli non è più il pavimento. Questo è quanto sostengono i ricercatori di Hair Clinic che da anni si occupano di contrastare la perdita dei capelli e che, attraverso l'insulina, affermano di riuscire a ripopolare le aree diradate del capo. La calvizie colpisce circa 8 milioni di uomini in Italia, mentre sono 6 i milioni idi donne che soffrono invece di diradamento dei capelli, attualmente per contrastare questa condizione esistono diverse tipologie di farmaci così come è disponibile il trapianto.

L'opzione offerta dagli scienziati di HairClinic interviene direttamente sui follicoli che ancora non sono atrofizzati, quindi che, anche se a fatica, continuano comunque ad essere reattivi, per stimolare la ricrescita dei capelli: ma come? Attraverso l'insulina. In pratica, nel corso del trattamento “si procede a una separazione cellulare grazie alla quale isoliamo le migliori molecole del sangue stesso del paziente per poi iniettarle nuovamente nel suo cuoio capelluto”, spiegano i ricercatori che proseguono, “grazie alla presenza di insulina, aggiungiamo sostanze nutritive utili ed efficaci per la ricrescita dei capelli nelle aree diradate e in generale per rinforzare l'intero parco follicolare”.

Per il momento il trattamento avrebbe fornito già risultati soddisfacenti contrastando gli effetti dell'alopecia. Si tratta dunque di una forma di intervento non invasivo e non chirurgico che, oltre ad essere valido, è anche duraturo nel tempo e applicabile a diverse forme di calvizie.

Parlando di cura dell'alopecia, va ricordata la scoperta di qualche tempo fa del farmaco per l'artrite reumatoide risultato efficace anche sulla crescita dei capelli.

[Foto copertina di kaicho20]