Il sole come nessuno altro mai prima ce l'aveva fatto vedere. Queste suggestive immagini diffuse dalla NASA mostrano il funzionamento interno della stella madre del nostro sistema solare, in maniera del tutto inedita per qualsiasi occhio umano.  Le foto sono state scattate dal Solar Dynamics Observatory (SDO), un satellite da 865 milioni di dollari, lanciato l’11 Febbraio dello scorso anno, che orbita intorno al sole e che per cinque anni fornirà agli scienziati informazioni avanzate sulle attività della stella incandescente.

Tra i dati recuperati anche queste “radiografie”, immagini ai raggi X e a diverse lunghezze d’onda ultraviolette, che danno una prospettiva unica del Sole, permettendo così agli scienziati di capire il movimento interno della enorme sfera e quali gas bruciano in essa. Un ulteriore passo avanti da parte della NASA, dopo le immagini in 3D del Sole.

il funzionamento della stella incandescente visto dalla NASA
le immagini del satellite

La nitidezza delle immagini scattate dal SDO permetterà alla NASA di ottenere indicazione scientifiche più complete sul Sole rispetto a qualsiasi altro veicolo spaziale. Ogni giorno il satellite invia 1,5 terabyte di dati, pari a 500.000 brani musicali su un lettore MP3.

uno dei tutti i colori del Sole
Le foto della stella più vicina a noi

La NASA ha iniziato a rilasciare immagini giornaliere del sole, che è possibile visualizzare dettagliatamente  sul sito ufficiale dell'agenzia governativa USA responsabile del programma spaziale.
Inoltre, lo stesso sito ha anche una serie di video in stile time-lapse, in cui viene mostrato il funzionamento della stella nell'arco di 48 ore.

Il giro del sole in 48 ore in stile time-lapse

Un video in cui viene mostrato il funzionamento della stella nell'arco di due giorni

La sequenza fotografica servirà  a tracciare i contorni del Sole alle diverse variazioni di temperatura dei gas. Dal rosso, che indica le temperature minori, intorno ai 60mila gradi Kelvin, fino al blu e verde per le temperature maggiori che vanno oltre il milione di gradi Kelvin.

"Queste immagini iniziali  – ha dichiarato Richard Fisher, direttore della Divisione di Eliofisica della Nasa – mostrano un sole dinamico che non avevo mai visto in oltre 40 anni di ricerca solare".

Fotografate le temperature solari
latest_1024_0171