Le ondate di siccità catalizzate dai cambiamenti climatici che stanno avendo luogo in varie parti del mondo producono effetti devastanti non soltanto sulle attività e sulla salute umana, ma anche sul comportamento della fauna selvatica, come dimostra questo fiero e imponente cobra reale (Ophiophagus hannah) immortalato mentre beve acqua da una bottiglia sorretta da un coraggioso (e anche un po' temerario) poliziotto. La curiosa vicenda è accaduta in un villaggio dell'India meridionale, colpita da un livello di siccità talmente estremo che non solo ha messo in ginocchio il settore agricolo, ma l'acqua potabile ha iniziato a scarseggiare per decine di migliaia di famiglie. Evidentemente non solo per loro.

Il grosso rettile si è infatti inoltrato nell'insediamento alla ricerca di una fonte d'acqua, e gli abitanti, alle prese con lo stesso identico problema, hanno immediatamente capito quale fosse la ragione di una visita così inconsueta. Sono stati così chiamati alcuni poliziotti, che con un atto di benevolenza e coraggio hanno letteralmente versato da bere al serpente. L'animale, come si può osservare dal video, benché afferrato per la coda era troppo assetato per reagire, e si è servito direttamente dalla bottiglia ‘leccando' l'acqua con la lingua. I cobra reali sono notoriamente animali aggressivi, che difendono con tenacia il proprio territorio inseguendo a lungo eventuali intrusi, ma soprattutto possiedono uno dei veleni più letali del regno animale; non tanto per la tossicità intrinseca, quanto per le quantità che vengono iniettate con i piccoli denti da 1,5 centimetri. Basti pensare che un morso è sufficiente per abbattere un elefante adulto.

Il video ha suscitato curiosità anche per il semplice fatto di osservare un serpente impegnato a bere, ma si tratta di un comportamento del tutto normale. Chi alleva serpenti sa bene che deve sempre inserire una ciotola d'acqua nel terrario, proprio per soddisfare questa naturale esigenza. I serpenti bevono raramente poiché assumono la maggior parte dei liquidi dalle prede, tuttavia molto dipende dalla specie e dalle condizioni di umidità dell'ambiente in cui essi vivono. Recentemente si è scoperto che bevono acqua anche i serpenti marini, ma non quella di mare, che è imbevibile. Non è un caso che pur essendo una specie marina, le popolazioni sono concentrate vicino alle foci dei fiumi e dove i monsoni sono particolarmente intensi. Esiste infine la leggenda contadina – molto diffusa anche in Italia – su serpenti che berrebbero latte aggrappandosi alle mammelle delle vacche, ma oltre a non avere una struttura buccale in grado di compiere meccanicamente la suzione, non possiedono gli enzimi per digerirlo, dunque tutto possono tranne che esserne ghiotti.

[Immagine di Caters Clips]