in foto: Sesso e maschi

Molte sono le differenze tra maschi e femmine, ma ce n'è una, scoperta recentemente, che spiega come mai i maschi siano più interessati al sesso rispetto alle femmine. Secondo i ricercatori dell'UCL e dell'Albert Einstein College of Medicine esistono due neuroni che sono presenti unicamente nel cervello del maschio e che gli permettono di ricordarsi delle esperienze sessuali passate e di cercarne altre anche preferendole al cibo. Questi neuroni spiegherebbero dunque come le differenti abilità cognitive legate al sesso sarebbero regolate geneticamente.

Protagonista dello studio è il Caenorhabditis elegans, un verme di 1 mm considerato un organismo modello nello studio della biologia dello sviluppo e che può essere o maschio o ermafrodita, in quest'ultimo caso, si tratta di una femmina modificata in modo da avere lo sperma in sé grazie al quale può riprodursi senza aver quindi bisogno del maschio.

Nel cervello del maschio del verme, fanno sapere i ricercatori, hanno trovato un paio di neuroni, ribattezzati “Cellule misteriose del maschio” (MCM's), responsabili delle differenze comportamentali tra i due sessi e che si sviluppano unicamente dalle cellula della glia dei soggetti che hanno i cromosomi maschili e che costituiscono il sistema nervoso anche negli esseri umani.

I ricercatori hanno testato il comportamento dei vermi utilizzando il metodo classico del condizionamento, istruendoli cioè a reagire ad un determinato stimolo. In questo caso i vermi hanno associato un'esperienza spiacevole o piacevole, come la fame o l'accoppiamento, ad uno stimolo, per lo studio è stato scelto il sale.

I dati raccolti hanno mostrato che, se gli ermafroditi allo stimolo del sale, indotto come simbolo di fame e accoppiamento, si allontanavano, i maschi invece tendevano a cercarlo, accettando la fame con la speranza dell'accoppiamento. Lo stesso risultato non veniva registrato nel caso di vermi maschi ai quali erano stati asportati chirurgicamente le “cellule misteriose”.

Lo studio, intitolato "Glia-derived neurons are required for sex-specific learning in C. elegans", è stato pubblicato su Nature.