In Italia, il 19% dei giovani tra i 15 e i 34 anni consuma cannabis: siamo secondi in Europa subito dopo la Francia, dove il consumo sale al 22,1%. Questi sono i dati pubblicati dall'Agenzia Europea delle Droghe di Lisbona che ha rilasciato la relazione annuale sul consumo di sostanze, nuove e ‘tradizionali'. Vediamo nel dettaglio la situazione italiana messa a confronto con quella europea.

Le droghe preferite dai giovani italiani. In Italia è diffuso il consumo di cannabis, e non solo. Ecco quali sono le droghe preferite dai ragazzi italiani

  • Cannabis – come dicevamo, il 19% dei giovani tra i 15 e i 34 anni fa uso di cannabis, il consumo maggiore è tra i 15 e i 24 anni quando il dato sale al 21,6%. Dal 2008 al 2015 c'è stata un'inversione della tendenza, se inizialmente il consumo era maggiore rispetto ad ora, nel 2011 ha subito un drastico calo per poi risalire
  • Cocaina – il consumatori tra i 15 e i 34 anni sono l'1,8%, dato che cresce al 2,8% tra i 25 e i 34 anni. In generale si segnala un calo costante dal 2008 a oggi.
  • MDMA – i consumatori tra i 15 e i 34 anni sono l'1%, salgono all'1,2% tra i 15 e i 24 anni. Come per la cannabis, il consumo è calato nel 2011 da quando poi ha ricominciato a salire
  • Amfetamine – i consumatori giovani sono lo 0,6%, 0,8% tra i 15 e i 24 anni con un trend di consumo simile a quello di cannabis e MDMA.

Overdose e decessi, dati allarmanti. Al di là del consumo di sostanze, ciò che il report mostra è anche il numero di decessi per overdose di droga in Europa che è in aumento per il terzo anno consecutivo: “Si stima che nel 2015, in Europa, vi sia stato un totale di 8.441 decessi per overdose, legati principalmente all’eroina e ad altri oppioidi, pari a un aumento del 6 % rispetto ai 7.950 decessi stimati negli stessi 30 paesi nel 2014”. In crescita anche il consumo di nuove droghe, tra cui cannabinoidi, catinoni, oppioidi e benzodiazepine.