Il suo nome scientifico è Macrocheira kaempferi, ma quello comune descrive molto meglio la sua peculiarità: Granchio gigante del Giappone. All'aspetto potrebbe somigliare ad un enorme ragno protagonista di un film dell'orrore, eppure questo simpatico animale non è relegato al mondo cinematografico, dato che vive nell'Oceano Pacifico a circa 200-300 metri sotto il livello del mare, predilige i fondali sabbiosi e ha una vita di circa 100 anni. L'apertura delle zampe può arrivare fino a 4 metri nell'esemplare maschio, il quale può disporre di artigli che, raggiungendo i 3 metri, possono superare la lunghezza stessa delle zampe. Il guscio che contiene questi animali è lungo circa 40 centimetri e largo 30. Il peso può arrivare a 20 kg.

Il Macrocheira kaempferi può vivere anche ad 800 metri di profondità, anche se preferisce condurre la propria vita entro i 300 metri per poi deporre le uova in primavera a 50 metri di profondità. Le piace vivere all'intero di cunicoli e crepe naturali per poi presentarsi graziosamente alle prede. Si tratta praticamente di un fossile vivente che i pescatori giapponesi che li catturano utilizzando reti a strascico quando questi granchi raggiungono profondità più ridotte. Oltre ad essere pescato per farne cibo pregiato, il Macrocheira kaempferi viene catturato anche per questioni ornamentali. A dispetto della sua spaventosa grandezza e delle robuste armi naturali di cui dispone, la sua indole è estremamente mite. Recentemente si è osservata una pericolosa riduzione degli esemplari viventi, ragion per cui il governo ha deciso di porre un limite al pescaggio per tutelare la specie.

[FOTO da Wikipedia]