La Luna piena del 7 agosto si prepara a regalarci uno spettacolo affascinante: un'eclissi parziale, l'ultima del 2017. Il tutto inizierà alle 20:12 quando nel cielo potremo osservare la Luna Storione (questo è il nome scelto dai nativi americani per il nostro satellite naturale in agosto) che, come ci spiega Gianluca Masi del The Virtual Telescope Project, “sorgerà già eclissata”. Ma cosa significa?

Luna parziale d'agosto, come vederla. Il fenomeno dell'eclissi parziale si verifica quando l'ombra della Terra oscura parzialmente la Luna e avviene solo quando questa è piena. Per quanto riguarda quella del 7 agosto, Gianluca Masi ci spiega che “alle 21:19 la Luna uscirà dall'ombra terrestre, mentre alle 22:51 lascerà anche la penombra e l'eclissi sarà finita”, insomma abbiamo poco più di un'ora per osservare questo spettacolo che verrà trasmesso anche in streaming sulla pagina del The Virtual Telescope Project a partire dalle 20:50 ora italiana.

Ma cos'è un'eclissi lunare? Alla nostra domanda risponde sempre Masi che spiega “l'eclissi lunare si verifica quando i tre attori coinvolti (Sole, Terra e Luna) creano un allineamento perfetto, in modo che la Luna si intrufola nell'ombra terrestre. La bontà di tale allineamento stabilisce se l'eclissi sarà totale (Luna completamente immersa nell'ombra terrestre) o parziale, come in questo caso”.

Agosto, un mese intenso. Agosto è un mese ricco di eventi nel cielo. Dopo l'eclissi parziale di oggi infatti ci prepariamo all'arrivo delle Lacrime di San Lorenzo, conosciute come Perseidi o “stelle cadenti”. Per il 2017, per quanto la ‘vera' notte di San Lorenzo sia il 10 agosto, il picco è previsto a partire dalle 16 circa del 12 agosto e andrà avanti fino alle 4:30 del giorno dopo. Per goderci lo spettacolo dovremo voltare lo sguardo a nord-est, ma essendo la Luna ancora molto luminosa nel cielo non sarà facile osservare le meteore e, come vuole la tradizione, esprimere i nostri desideri. Come spiega Masi infatti “Poco prima dell’alba del 13 agosto, la Luna avrà una fase del 70% circa, dunque decisamente “ingombrante” e fastidiosa. Sarà tuttavia possibile osservare le meteore più brillanti. Per quanto le primissime ore della notte non siano solitamente le migliori, quest’anno esse saranno al riparo della luce lunare, perciò varrà la pena provare”.