La stanchezza non aiuta in nulla, ma nella fattispecie porta a non dedicarsi nemmeno ad un piacere. Sul The Journal of Sexual Medicine è stata infatti pubblicata una ricerca che per la prima volta mette in relazione ore di sonno e desiderio sessuale. Lo studio, coordinato dal dott. David Kalmbach, si basa sulle dichiarazioni e sui dati raccolti da 171 donne, monitorate per quattordici giorni. Secondo quanto rilevato, ad ogni ora di sonno aggiuntiva corrisponde il 14% di rapporti sessuali in più. L'eccitazione sessuale, insomma, occorre in maniera più facile nei soggetti che dormono di più. "Questi risultati indicano che un sonno insufficiente può ridurre il desiderio sessuale e l'eccitazione nelle donne", ricorda il dott. Kalmbach che, tuttavia, avverte: "il messaggio da portare a casa non dovrebbe essere che più si dorme, meglio è, ma che è importante permettere a noi stessi di dedicare al sonno il tempo di cui hanno bisogno la nostra mente e il nostro corpo". Allo stesso tempo bisogna ricordare che non tutti i problemi sotto le lenzuola potranno essere risolti con una bella dormita.

[Foto di Ramiro Calace Montu]