I ricercatori hanno infatti assistito, per la prima volta, ad un’aggressione decisamente atipica. Secondo quanto osservato infatti una lite tra oranghi si è conclusa con un morto sul campo e la costituzione di una vera e propria associazione a delinquere. A darne notizia sono gli scienziati dell’università di Zurigo, come spiegato all’interno dello studio intitolato “The dark side of the red ape: male-mediated lethal female competition in Bornean orangutans” e pubblicato su Behavioral Ecology and Sociobiology, che fanno sapere di aver seguito una popolazione di Oranghi del Borneo (Pongo pygmaeus wurmbill) nella riserva indonesiana Mawas dal 2003 al 2014, quando hanno assistito ad una violenta colluttazione tra femmine che ha portato alla morte di una di loro. Fino a quel momento erano stati registrati 6 casi di attacchi che però non avevano portato a lesioni.

Ma cosa è successo quel giorno? Come se fossimo in un vero telefilm, i ricercatori ci raccontano “le puntate precedenti alla vicenda”.

Innanzitutto bisogna dire nell’assassinio sono state coinvolte la giovane femmina Kondor, che aveva perso il figlio 2 settimane prima, e Sidony, una femmina più grande che interagisce poco con i membri del gruppo. Già in passato le due esemplari si esano scontrate, una volta la lotta era scattata perché Kondor si era avvicinata alla figlia di 7 anni di Sinody. Prima della rissa, Kondor era stata vista con Ekko (un maschio) ed insieme avevano incontrato Sidony e il figlio. Dopo aver annusato e “ispezionato sessualmente” Sidony, Ekko si è recato da Kondor con la quale ha avuto un rapporto sessuale interrotto dalla femmina quando si è accorta che Sidony si stava allontanando e per questo è stata attaccata.

Ekko è così intervenuto e la rissa è andata avanti per 33 minuti durante i quali il maschio e Kondor hanno agito come una squadra. Nel bel mezzo della lotta è intervenuto Guapo che si è accoppiato con Sidony e poi, mentre Kondor infieriva mordendola, ha tentato di difenderla. Purtroppo, due settimane dopo è morta.

Secondo i ricercatori, questo tipo di scontro è unico in quanto implica una coalizione sessuale (maschio e femmina). L’idea che si sono fatti è che i maschi abbiano agito per difendere le femmine. Tutto ciò è comunque nuovo ai ricercatori che non avevano mai osservato associazioni simili tra maschi e femmine.

[Foto copertina, Sidony, di Anna Marzec]